Discussioni AttiveDiscussioni Attive  Mostra la lista degli UtentiLista Utenti  Cerca nel ForumCerca  HelpHelp
  RegistrazioneRegistrazione  LoginLogin
CINEMA
 FORUM - HorrorMovie : CINEMA
Oggetto Discussione: Star Trek - La Saga Posta RispostaInserisci Nuova Discussione
Autore
Messaggio << Discussione Prec | Discussione Succ >>
startrek2000
Esperto
Esperto
Avatar

Registrato: 01 September 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 472
Postato: 09 March 2010 alle 5:09am | IP Salvato Riporta startrek2000

Su suggerimento e stimolo dell'amico Jason ho aperto questo topic .

 Come iniziare ?, Star Trek non è un film o una serie televisiva, per me è una serie di ricordi che penetrano in profondità nel tempo. Ricordo quando era bambino, circa 6 anni e stavo sdraiato con la testa sulla pancia di mia madre e i piedi sulla pancia di mio padre e vedevo le puntate della serie classica, in una televisione piccola in bianco e nero, era il 1982.  Ricordo poi la prima volta che trasmisero in TV Star Trek 2 l’ira di Khan, sfortunatamente il giorno del mio compleanno e per l’evento i miei genitori avevano invitato parecchi amici di scuola, io mi isolai completamente e seduto in cucina assistevo all’evento, lasciando amici e genitori soli e incazzati nell’altra stanza. Star Trek 2 è stato un capolavoro, un bel regalo. Poi ricordo i Km fatti per noleggiare Star Trek 5 l’ultima frontiera, un film arrivato direttamente in video che però lo aveva solo una videoteca lontanissima, e la multa pagata per il ritardo. Ricordo poi la nuova serie, Star Trek The Next Generation, la prima stagione la vidi completamente con un carissimo amico che nel tempo, per motivi incomprensibili, ho perso di vista. Poi al cinema arrivo Star Trek 6 rotta verso l’ignoto, la sala era piena di persone che alla fine del film si alzarono in piedi e cominciarono ad applaudire, alcuni con le lacrime agli occhi. Star Trek mi ha ispirato, incantato, commosso, terrorizzato, istruito, incuriosito, mi ha rapito e mi ha fatto vivere esperienze meravigliose. Mi ha donato frasi memorabili, come :

 

"La logica è solo la premessa della saggezza non il suo epilogo (…)" Star Trek 6

"Siamo diventati talmente vecchi e inflessibili da essere sopravvissuti alla nostra stessa utilità (…)" Star Trek 6

"Lei eccede nella logica io a passo di carica dove gli angeli esitano ad entrare, siamo due estremisti (…)" Star Trek 6

"Le esigenze dei molti contano più di quelle dei pochi… o di uno (…)" Star Trek 2

"Non si addolori Ammiraglio, è la logica… io sono e sarò sempre suo amico… Lunga vita e prosperità" Star Trek 2

"Cosa ho fatto … Quello che andava fatto… quello che fa sempre… tramutare la morte in una continua lotta per la vita." Star Trek 3

 

Poi arrivò Deep Space Nine, un’opera monumentale, una guerra e pace dello spazio, arrivarono i primi DVD, e i primi stipendi spesi per comprare i cofanetti. Poi venne Voyager e venne la prima Gnocca di Star Trek, 7 di 9. Ma Star Trek non è banale o scontato, quella gnocca si dimostro un personaggio talmente complesso da rimanere nella memoria, nulla è semplice o immediato, in Star Trek tutto ha molteplici angoli di lettura, tutto può essere analizzato con chiavi diverse. Il tempo passava e le serie finivano, nell’ultima fase si aggiunse Enterprise, una serie che portava il nome della Nave con la N maiuscola, la nave dove andrei a vivere oggi stesso lasciando tutto e tutti. Quest’ultima serie ha scontato la fretta dei suoi creatori, troppo intenti a spremere il marchio per capire che se aspettavano qualche anno sarebbe potuto essere un capolavoro. Comunque a me è piaciuta, ma purtroppo è stata chiusa prematuramente, proprio quando cominciava a dare il meglio di se. Questi sono solo alcuni piccoli ricordi che fanno capire quanto sono legato a questa opera grandiosa, che è Star trek, che conosco a memoria, come il personaggio di “codice genesi” conosceva il suo libro.

Dopo questa piccola premessa possiamo parlare del film di J.J. Abrams, un film che non ho disprezzato affatto, visto 3 volte al cinema, preso immediatamente in DVD e visto almeno altre 20 volte. Un film che ho atteso, come un drogato in astinenza per moti anni. Qui nascono i primi problemi, lo Star Trek di  J.J. Abrams, è un film profondamente irrispettoso. Un film che gioca con i miei ricordi, con i miei personaggi, con quello che ha contribuito a fare di me l’uomo che sono. Ci gioca senza un motivo logico, molte parti del film non sono state necessarie ma nello stesso tempo hanno sfregiato l’affresco fantascientifico che Star Trek ha creato.

Non parlo della tecnica, fotografia, scenografia, tutti elementi perfetti. Tecnicamente è un gioiello, ma siamo anche nel 2010. Quindi queste cose le ritengo acquisite. La mia “critica” è rivolta alla parte narrativa.

Un esempio, perché far morire la madre di Spock, un personaggio che nell’opera Trekkiana è fondamentale, presente pochissimo ma talmente prezioso per capire la crescita di Spock, come quel condimento che se non presente rovina la ricetta e la fa diventare altro. Come non ricordare lo splendido confronto che Spock ebbe con la madre nel quarto film, quando il computer domanda a Spock Come ti senti ?, e lui non capendo la domanda viene stimolato dalla madre :

 

Spock : Non riesco a capire la domanda

Madre :  Che succede Spock ?

Spock :  Non capisco la domanda madre

Madre :  Una metà di te è umana il computer lo sa

Spock :  Questo mi sembra irrilevante

Madre :  Spock la formazione della tua mente è avvenuta alla maniera dei vulcaniani per questo non avverti sentimenti, ma come figlio mio tu li possiedi, riaffioreranno.

Spock : Come desideri visto che per te hanno valore, ma non posso aspettare qui di provarli.

Madre : Ma perché ? dove devi andare ?

Spock :  Sulla terra, devo andare a testimoniare.

Madre : Lo fai per amicizia

Spock : lo faccio perché ero la

Madre :  Spock può il bene dei molti essere più importante di quello di uno

Spock : Più che logico madre

Madre : Bene, allora tu sei qui con me vivo solo per un errore che hanno commesso i tuoi troppo sensibili amici umani, essi hanno sacrificato il loro futuro perché credevano che il bene di uno, il tuo, fosse più importante del loro bene.

Spock : gli umani spesso prendono decisioni illogiche

Madre : Si, credo che sia vero

 

Ecco questo non è più avvenuto, molti hanno detto che è questa la "genialità" del film di Abrams, io ritengo che questa sia il più grande peccato di Abrams. Questo dialogo, non può non avvenire, deve avvenire, perché è perfetto.

Altro esempio, il pianeta Vulcano viene distrutto, perché ?, era necessario ?, Star Trek non è Guerre Stellari, non deve scoppiare per forza un pianeta. Gli effetti speciali non devono essere elementi essenziali da costruirci sopra una struttura narrativa in Star trek.

Altro esempio, Spock è troppo emotivo, a volte mi infastidisce la sua troppo ostentata umanità, il conflitto è isterico e non culturale e psicologico, come deve essere.

Altro esempio, la materia rossa ?, che cosa è ?. Nel libro “la fisica di Star Trek” si affronta il tema di come questa saga sia realistica perché basa le sue invenzioni su cose reali, infatti molte invenzioni usate nella serie classica oggi sono nelle nostre vite, una su tutte il cellulare. La fantascienza non deve essere assurda, ripeto non siamo davanti a Guerre Stellari ma a Star trek.

Tutto questo e altro ancora, rende questo film un piccolo gnomo presuntuoso, ma con la divisa di star trek quindi non del tutto antipatico. Infatti ammicca in molte scene, gli attori sono perfetti, Kirk è grandioso. Quindi la bilancia viene riequilibrata e alla fine passa. Ma non posso perdonargli certe cose, sono troppo importanti. Molti scrivono che Abrams ha ambientato il suo film in una realtà alternativa proprio per non essere criticato o per rispetto dei fan. Ma una realtà diversa rende diverso star trek, perché creare una realtà diversa, era proprio necessario ?.

Scusate la lungaggine, comunque in futuro integrerò questo intervento, adesso finisco anche per non annoiare più di tanto.

 



__________________
Perché avete disturbato il nostro sonno Risvegliandoci dal nostro antico riposo...

Top ^ Letto startrek2000's Profilo Cerca per altri Messaggi per startrek2000
 
PapaJupiter
Iper-Orrorifico
Iper-Orrorifico
Avatar

Registrato: 07 June 2007
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 2800
Postato: 09 March 2010 alle 12:47pm | IP Salvato Riporta PapaJupiter

startrek2000 (Ha scritto):

Ma non posso perdonargli certe cose, sono troppo importanti. Molti scrivono che Abrams ha ambientato il suo film in una realtà alternativa proprio per non essere criticato o per rispetto dei fan. Ma una realtà diversa rende diverso star trek, perché creare una realtà diversa, era proprio necessario ?.

 

La saga filmica di "Star Trek" la conosco tutta, mentre per quanto riguarda la serie televisiva ho seguito in maniera sporadica solo "TNG", perchè per il resto non mi ha mai preso moltissimo.

Fra i miei film preferiti comunque inserisco "L'Ira di Khan", che da piccolo per me era un cult, "Rotta Verso la Terra", "Rotta Verso l'Ignoto" e "Primo Contatto"....

 

Riguardo il nuovo "Star Trek" la genialità di Abrams è stata la sua paraculaggine della realtà alternativa: in questo modo non ha cancellato nulla di quello che noi abbiamo visto in 30 anni e passa di serie tv e film e allo stesso modo si è garantito carta bianca. Per me ha fatto bene.

Non può distruggere Vulcano? E perchè? Dove c'è scritto? Non è manco il primo pianeta che esplode nell'universo trekkiano, mi viene in mente subito l'inizio di "Rotta Verso l'ignoto" anche se forse era una Luna che esplodeva, ma alla fin fine il discorso è lo stesso. Bisogna capire che il nuovo "Star Trek" è giusto che sia nuovo in molte cose e non è diretto solo ai cosiddetti "Trekkies", ma anche (soprattutto?) alle generazioni future. Credo che J.J. e i suoi capoccioni non potessero fare di meglio in questo caso per mettere d'accordo proprio tutti. Il fatto che tu dica che non puoi perdonargli alcune cose è totalmente arbitrario e sarebbe potuto essere estendibile nel momento in cui Abrams si fosse inserito nella saga con un vero e proprio sequel. Lì incongruenze e puttanate varie sarebbero state imperdonabili ed estremamente gravi, dal mio punto di vista ovviamente.

 

Il discorso riguardante la fantascienza che non deve essere assurda ci può stare tranquillamente, e infatti Guerre Stellari ad esempio per me è tutto tranne che fantascienza: lo considero molto di più un fantasy come linguaggio e narrativa. Per Star Trek il discorso è diverso: cioè, motori a curvatura e quant'altro non li vedo ancora molto "possibili", libri sulla "Fisica di Star Trek" o no.

La fantascienza "pura", quella che poggia su cose più credibili e relativamente possibili per me rimane altro ("Blade Runner", "Il mondo dei Replicanti", "The Island", che poi piacciano o meno il discorso è diverso). In "Star Trek" c'è un mondo di scienza davvero mooooooolto complesso che spesse volte è anche precluso a chi la serie non è riuscito a seguirla nella sua interezza, e questo è stato il grande punto di forza/debolezza della serie, che ha portato molte nuove generazioni spesso e volentieri a snobbarla, in tal caso un'operazione di ringiovanimento è più che ben accetta.

 

Comunque il film di J.J. è un buon lavoro (non poteva essere altrimenti essendo uno dei personaggi più interessanti in America): rispettoso nella sua irrispettosità, con un buon lavoro sui personaggi e belle interpretazioni (Zachary Quinto in Spock ha stupito un pò tutti) e ottimamente diretto. Non un capolavoro ma un lavoro piacevolissimo e scorrevole. Vedremo prove future dove porteranno.

 

 



__________________
"E' insopportabile, vero? La sofferenza degli altri, lo strazio degli amici... C'è un'armonia segreta che regola l'universo, Joey. Suona...come un rasoio che attraversa la carne..."
Top ^ Letto PapaJupiter's Profilo Cerca per altri Messaggi per PapaJupiter
 
Jason
Iper-Orrorifico
Iper-Orrorifico
Avatar

Registrato: 29 December 2006
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 3472
Postato: 09 March 2010 alle 10:09pm | IP Salvato Riporta Jason

Oh bene, io pensavo ad una discussione sull'ultimo Star Trek, ne hai aperta una - molto interessante - sull'intera saga, ancora meglio! E' un'ottima cosa avere un topic di riferimento su una saga così famosa, in cui discutere ma anche apprendere e chiedere se non si è esperti - cosa che penso proprio farò io!
Questa discussione, quindi, potrebbe andare bene sia in sezione tv che in cinema, la lasceremo qui dato che lo spunto di partenza è il film di Abrams. Ho aggiunto la dicitura "la saga" al titolo della discussione per renderlo più completo ed aiutare gli utenti nella ricerca, Startrek2000 (crea confusione nominarti in questo topic ) per te va bene, no?

Veniamo a noi. Per quanto mi riguarda parlare di Star Trek equivale a parlare della serie classica, di quella mitologia e quei personaggi. Di quelle successive - a parte sapere chi è Picard ed aver visto in tv qualche personaggio - non so quasi nulla. Non sono un grande esperto della saga, da piccolo seguivo in tv la serie classica anche se adesso ne conservo ricordi confusi. Non ho mai visto i film - oppure se l'ho fatto non lo ricordo! - ad eccezione, come detto, di quello di Abrams.
Ho intenzione, comunque, di recuperare in dvd almeno la serie classica, sia le 3 stagioni tv che i vari lungometraggi. A proposito vi chiedo: per quanto riguarda le serie tv, meglio i cofanetti con le versioni orginali o la versione "modernizzata"? Apprezzando la fantascienza di un tempo io sarei orientato per le versioni originali, e poi se sono state concepite all'epoca che senso ha vederle "ritoccate"? Voi che dite?

Sull'ultimo Star Trek devo dire che m'è piaciuto abbastanza. Tecnicamente impeccabile, ottimi effetti speciali e trucco - non a caso è arrivato un Oscar, che mi ha fatto piacere, ha una storia interessante, la genesi dei personaggi, del contesto e dell'equipaggio a mio parere è stata concepita nel modo giusto, inoltre il film intrattiene e diverte. Ben diretto, la fotografia ha dei toni azzeccati, le "nuove" interpretazioni non sfigurano, Spock su tutti. La presenza di Lemoy, poi, impreziosisce il tutto, peccato non ci siano stati altri camei - Kirk/Shatner?
E' chiaro che non essendo un esperto della serie non posso valutare incongruenze o eventuali mancanze di rispetto, l'infarinatura che avevo mi è stata sufficiente nell'avere piacere rivedendo contesti e personaggi comunque familiari, il film mi ha divertito. Eventuali sequel non mi dispiacerebbero affatto, ci saranno?

__________________
When there's no more room in Hell the dead will walk the hearth...
Top ^ Letto Jason's Profilo Cerca per altri Messaggi per Jason Visite Jason's Homepage
 
Michael666
Iper-Orrorifico
Iper-Orrorifico
Avatar

Registrato: 11 March 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 3222
Postato: 09 March 2010 alle 10:32pm | IP Salvato Riporta Michael666

Mai piaciuta la serie di Star trek, tantomeno i telefilm, ma il film di J.J. Abrams è davvero valido, mi ha divertito molto, ben girato e ben interpretato, un gioiellino da vedere

__________________

"Avevo capito che negli occhi di quel ragazzo non c'era altro che il male"
Top ^ Letto Michael666's Profilo Cerca per altri Messaggi per Michael666
 
startrek2000
Esperto
Esperto
Avatar

Registrato: 01 September 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 472
Postato: 10 March 2010 alle 1:27am | IP Salvato Riporta startrek2000

Jason (Ha scritto):

Sull'ultimo Star Trek devo dire che m'è piaciuto abbastanza. Tecnicamente impeccabile, ottimi effetti speciali e trucco - non a caso è arrivato un Oscar, che mi ha fatto piacere, ha una storia interessante, la genesi dei personaggi, del contesto e dell'equipaggio a mio parere è stata concepita nel modo giusto, inoltre il film intrattiene e diverte. Ben diretto, la fotografia ha dei toni azzeccati, le "nuove" interpretazioni non sfigurano, Spock su tutti. La presenza di Lemoy, poi, impreziosisce il tutto, peccato non ci siano stati altri camei - Kirk/Shatner?
E' chiaro che non essendo un esperto della serie non posso valutare incongruenze o eventuali mancanze di rispetto, l'infarinatura che avevo mi è stata sufficiente nell'avere piacere rivedendo contesti e personaggi comunque familiari, il film mi ha divertito. Eventuali sequel non mi dispiacerebbero affatto, ci saranno?

Il film di Abrams è una cosa diversa dalla saga, lo considero un prodotto indipendente dall’opera a cui si ispira. Come film singolo è molto bello, sono d’accordo con la tua valutazione. Spero di non essere andato fuori tema nel topic ma i miei interventi vorrei separarli, Star Trek  Universe da una parte e il film di Abrams dall’altra. Per la serie Classica ti consiglio quella non rimasterizzata, una cosa inutile e rovinosa. Se può esserti utile ti faccio un elenco del materiale di Star Trek prodotto.

 

Star Trek TOS – Serie Classica

Star Trek TNG – The Next Generatio

Star Trek DS9 – Deep Space Nine

Star Trek VOY - Voyager

Star Trek ENT – Enterprise

Star Trek TAS – Serie animata

Star Trek Movie 10 Film + 1 Apocrifo di Abrams

Molti libri prodotti dalla Fanucci Editore, tra cui un dizionario e un corso per imparare la lingua Klingon, molto divertente e scritto da un linguista Americano. La fanucci ha prodotto soprattutto libri di narrativa. Molti libri di saggistica, tra cui il già citato “La fisica di Star Trek”, “Foto di gruppo con astronave”, “la biologia di Star trek”, anche una splendida enciclopedia con tutto ciò che è apparso nell’universo di Star Trek, Nel libro “La fisica di Star Trek” molti scienziati intervengono per spiegare la base scientifica delle trovate della saga. Alla stesura di alcune puntate della serie ha partecipato come ospite (attore) e consulente  Stephen Hawking, lo scrittore dell’interessante e più famoso “Dal big bang ai buchi neri” .  Negli interventi futuri citerò altro materiale.

 



__________________
Perché avete disturbato il nostro sonno Risvegliandoci dal nostro antico riposo...

Top ^ Letto startrek2000's Profilo Cerca per altri Messaggi per startrek2000
 
startrek2000
Esperto
Esperto
Avatar

Registrato: 01 September 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 472
Postato: 19 March 2010 alle 5:34am | IP Salvato Riporta startrek2000

Personaggi nella saga di Star trek - Parte Prima

 

Nell’universo di Star Trek i personaggi non sono soltanto persone viventi nel senso stretto del termine, troviamo il personaggio principale, rappresentato dall’umanità. Tale personaggio è descritto nelle sue molteplici forme, ovvero da una multiculturalità inedita nel panorama occidentale e nella specificità in quello nord Americano degli anni ’60. Ricordiamo che la società Statunitense degli anni ’60 era dominata da conflitti estremi, fortemente legati a due poli principali, quello razziale e quello politico. Tali poli molto spesso si contaminavano dando origine a manifestazioni molto interessanti, vedere il fenomeno del Ku Klux Klan e della paura del Comunismo. In questo clima si innesta la serie di Star Trek. Sul ponte di comando viene realizzata una società di uomini e donne fortemente innovativa per l’epoca, anche se stereotipi tipici del sentire popolare vengono, a volte, in superficie.

Possiamo parlare di Uhura, una giovane bella donna di colore con un ruolo di responsabilità e non di servilismo. Comunque proprio su Uhura si esprime un fastidioso stereotipo popolare, infatti molto spesso deve deliziare e intrattenere con qualche canzone l’equipaggio, legittimando l’opinione ridicola che le persone di colore sono portate per il canto e per il ballo.

Possiamo parlare del personaggio di Pavel Chekov, un russo sul ponte di comando in piena guerra fredda, presenza fortemente voluta dai Sovietici, che negli anni in cui andava in onda la serie, sulle pagine della “Pravda” uno dei quotidiani più prestigiosi dell’Unione Sovietica, lamentava un rappresentante della Russia su un ponte di comando così poliedricamente composto.

Possiamo poi parlare di Hikaru Sulu, un Giapponese. Personaggio questo davvero interessante. Infatti se i Sovietici erano i nemici degli Americani i Giapponesi rappresentavano un popolo estremamente ambiguo e che suscitava ancora sentimenti di odio.

Per correttezza citiamo anche gli altri elementi del personaggio umanità, Leonard McCoy e Montgomery Scott, entrambi molto irrequieti, legati direttamente alla loro emotività e quindi alla loro natura umana.

Un altro personaggio è rappresentato da Spock, tale presenza è interessantissima, un tocco di classe. Infatti, esso, rappresenta l’alterità più radicale, l’alieno. C’è da dire che la metà umana di Spock esprime un coraggio a metà del creatore della serie, infatti sarebbe stato più interessante (cosa fatta in seguito con le altre serie) osservare un alieno integrale interagire con l’umanità. Comunque questa presenza ha dato modo di esplorare sottotesti davvero sorprendenti.

Altro personaggio è la nave spaziale, con tutte le sue apparecchiature, in particolar modo il teletrasporto, elemento centrale nella narrazione di tutte le serie Trek. La nave spaziale è un contenitore famigliare, una casa itinerante, una struttura con la quale l’umanità si presenta al di fuori, un guscio protettivo. In molti momenti i membri dell’equipaggio hanno un rapporto intimo con essa, una relazione emotiva. Come dimenticare lo sguardo disperato di James Tiberius Kirk, quando nel terzo episodio cinematografico, è costretto a distruggere la nave per salvarsi. Come se avesse sacrificato un fratello o un amico. Ancora, come dimenticare i molti momenti in cui la nave viene chiamata casa, unico posto dove esprimere se stessi ed essere sicuri.

Altro personaggio sono i pianeti, infatti la terra, Vulcano, non sono semplici astri ma elementi centrali nella crescita dei personaggi in carne ed ossa. Non semplici posti in cui si è nati ma presenze che influenzano la crescita dei personaggi. Vulcano, per esempio,  rappresenta uno dei due poli della personalità di Spock, l’ambivalenza del personaggio Spock gioca sull’esistenza della terra da una parte e di vulcano dall’altra. Come il personaggio di James Tiberius Kirk, fortemente legato alla terra e alla sua componente emotiva. I pianeti sono custodi della cultura di un popolo, la terra in cui poggiano gli elementi materiali e tangibili dell’identità espressa dai personaggi in carne ed ossa, infatti in tutta la serie c’è un richiamo continuo ai pianeti come presenze autorevoli.

Quanto scritto è una brevissima considerazione sui personaggi della saga principale, un piccolissimo bignami. Infatti nel tempo i personaggi si sono moltiplicati, hanno donato situazioni limiti e permesso di esplorare contesti sempre nuovi, rispettando la presenza di luoghi e persone irrinunciabili per la saga Trekkiana.



__________________
Perché avete disturbato il nostro sonno Risvegliandoci dal nostro antico riposo...

Top ^ Letto startrek2000's Profilo Cerca per altri Messaggi per startrek2000
 
startrek2000
Esperto
Esperto
Avatar

Registrato: 01 September 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 472
Postato: 19 March 2010 alle 5:39am | IP Salvato Riporta startrek2000

                    Prima presentazione di Star Trek Deep Space Nine

 

Come parlare di questa serie, prima di tutto è la terza serie di Star trek, dopo quella classica e The Next Generation. E’ la serie più complessa di tutta l’opera Trek, è estremamente ostile per coloro che vogliono vedere un solo episodio, ma del resto non sono contrario all’ostilità, avvicinarsi ad un opera necessita fatica e impegno. Non sempre la televisione ha abituato a queste virtù, infatti molte serie sono strutturate per essere comprese in modo immediato, quindi sono contento che la comprensione di Star Trek sia  mediata dall’impegno e dalla passione per un progetto. 

Star Trek DS9 è un progetto molto lungo, con numerosi episodi, decine e decine di personaggi, archi narrativi immensi, cronache dettagliate di eventi, intrighi politici, militari, sentimentali. Esplora la vita di numerose razze, popoli, culture. Descrive aspetti particolareggiati di vita di popoli a noi lontani, radicalizza il concetto, a me molto caro, di relativismo culturale. Il meglio del relativismo, ossia il rispetto senza giudizio.

La serie è nata per mettere alla prova i valori che l’universo Trek esprime, non nel loro ambiente famigliare, ma in un ambiente ostile. Parole come rispetto, onore, educazione, diplomazia, in questa serie vengono messi alla prova. In Star trek non basta avere valori positivi, bisogna dimostrare di averli interiorizzati. DS9 è questa prova.

La Flotta Stellare della Federazione Unita dei Pianeti è scaraventata in un conflitto interplanetario, un conflitto tra imperi, coalizioni e valori. Questo è DS9, un conflitto su scala cosmica, in gioco c’è il diritto di essere una civiltà, nel senso più alto del termine.

La serie inizia in modo pessimo, una prima stagione brutta, oserei dire inutile, se non fosse che presenta i personaggi principali di questa monumentale opera. La seconda stagione decolla, ma non del tutto. Alla fine della seconda stagione c’è l’incontro con il principale dominio rivale, c’è la rivelazione dell’altro più pericoloso. Inizia la guerra fredda, per poi rapidamente sfociare in una devastante guerra calda che renderà la serie un opera mai prodotta dalla televisione, dando la vita ad altre cinque stagioni indimenticabili.

Nel palcoscenico di Star Trek DS9 si muore, si rimane mutilati, ci si guarda allo specchio con ribrezzo per poi redimersi, collaborazionisti, codardi, eroi, criminali, religiosi, tutti sullo stesso piano, tutti obbligati a dimostrare il loro posto nel mondo. Nulla è dato per certo, tutto deve essere guadagnato, sia l’onore che il disonore.

In questa serie coesistono episodi grotteschi, comici, con episodi devastanti che lasciano un vuoto incolmabile, la religione è un elemento di incontro/scontro, anche le divinità in questa serie sono esseri ambigui, in cerca di una riscatto nel bene o nel male.

Per concludere DS9 è una serie impegnativa, non facile, ma se si ha il coraggio di vederla tutta, si scopriranno  nuove certezze e nuovi dubbi. Pronti per buttarsi nella quarta serie dell’universo Trek, Star trek Voyager. Molti collaboratori di questa serie anni dopo sono stato chiamati a collaborare ad un'altra opera bellissima, Battestar Galactica.



__________________
Perché avete disturbato il nostro sonno Risvegliandoci dal nostro antico riposo...

Top ^ Letto startrek2000's Profilo Cerca per altri Messaggi per startrek2000
 
darth maul.666
Iper-Orrorifico
Iper-Orrorifico
Avatar

Registrato: 21 December 2006
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 1735
Postato: 20 March 2010 alle 1:06pm | IP Salvato Riporta darth maul.666

di questa serie ho visto solo i film:i primi 6 con il cast originale sono uno meglio dell'altro gli altri capitoli solo più o meno tutti mediocri il reboot mi è piaciuto molto.

l'idea della realtà alternativa l'ho trovata geniale così facendo non si andranno a cancellare i vecchi film e serie.



__________________
Finalmente potremo rivelarci ai jedi,finalmente potremo avere la nostra vendetta.
Top ^ Letto darth maul.666's Profilo Cerca per altri Messaggi per darth maul.666
 
startrek2000
Esperto
Esperto
Avatar

Registrato: 01 September 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 472
Postato: 08 June 2010 alle 2:36am | IP Salvato Riporta startrek2000

Questo è Star Trek...

">

 

Un solo grido un solo allarme JJAbrams in fiamme, JJAbrams in fiamme



__________________
Perché avete disturbato il nostro sonno Risvegliandoci dal nostro antico riposo...

Top ^ Letto startrek2000's Profilo Cerca per altri Messaggi per startrek2000
 
PapaJupiter
Iper-Orrorifico
Iper-Orrorifico
Avatar

Registrato: 07 June 2007
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 2800
Postato: 08 June 2010 alle 8:36am | IP Salvato Riporta PapaJupiter

darth maul.666 (Ha scritto):

di questa serie ho visto solo i film:i primi 6 con il cast originale sono uno meglio dell'altro gli altri capitoli solo più o meno tutti mediocri il reboot mi è piaciuto molto.

l'idea della realtà alternativa l'ho trovata geniale così facendo non si andranno a cancellare i vecchi film e serie.

I film della serie originale sono decisamente riusciti, anche se non tutti mi piacciono allo stesso modo: il terzo non mi ha mai preso più di tanto e "L'Ultima Frontiera" francamente è un pò pallosetto. I miei preferiti rimangono "L'Ira di Khan", "Rotta verso la Terra" e "Rotta Verso l'Ignoto". Comunque non disedegno affatto i film con il cast di "TNG", anche perchè ho sempre apprezzato molto Patrick Stewart ad esempio. "Primo Contatto" in tal caso il mio preferito, grandissimi Borg.

Sul reboot mi sono già espresso. Film azzeccato in tutto e per tutto e giuto modo per ricominciare/continuare la saga.

La serie tv invece l'ho seguita in maniera molto sporadica, e in questo caso per quel che ho visto preferisco "TNG" e quella classica, ma comunque non mi ha mai atto impazzire, ma forse dovrei rivedermela ora che sono più adulto e maturo (si fa per dire ahahah). Ho seguito abbastanza "Deep Space Nine", che ha davvero una prima stagione pessima (peraltro pallosissima) ma poi si riprende con la guerra del Dominio ed incupisce un pò l'universo di Star Trek. Di Voyager ho seguito qualche puntata in maniera sporadica e non mi aveva fatto impazzire, fatto eccezione del doppio episodio "Scorpion", con l'entrata in scena della razza 8472. Davvero molto bello.

Il problema è che ho appena finito di vedere "Battlestar Galactica", a mio parere inarrivabile in ambito fantascienza per contenuti, atmosfera, riflessioni, sceneggiatura (quasi una tragedia Shakespeariana nello spazio, raggiunge dei livelli di lirismo impressionanti) e, ovviamente, scene d'azione.



__________________
"E' insopportabile, vero? La sofferenza degli altri, lo strazio degli amici... C'è un'armonia segreta che regola l'universo, Joey. Suona...come un rasoio che attraversa la carne..."
Top ^ Letto PapaJupiter's Profilo Cerca per altri Messaggi per PapaJupiter
 
The Carver
Maniaco
Maniaco
Avatar

Registrato: 28 December 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 848
Postato: 30 May 2013 alle 3:57pm | IP Salvato Riporta The Carver

ricordo che prima di guardare l'11 film mi ri-sparai tutti i 10 capitoli precedenti, che trovai favolosi (chi più chi meno, ma alla fine li promuovo tutti). L'11° capitolo è veramente bellissimo, sicuramente il migliore della saga, con scene d'azioni spettacolari, una trama intricata ma che alla fine si comprende benissimo (sono molti i richiami ai film precedenti...) e un cattivo veramente ben caratterizzato e motivato. Bellissimo! Aspetto molto il sequel.


__________________
Beauty is a curse on the world, It keeps us from seeing who the real monsters are.
Top ^ Letto The Carver's Profilo Cerca per altri Messaggi per The Carver
 
Vincent
Maniaco
Maniaco
Avatar

Registrato: 18 October 2012
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 884
Postato: 31 May 2013 alle 11:57am | IP Salvato Riporta Vincent

Il film di Abrams e' un'opera discreta, con una bella
trama, un ottimo cast e stupefacenti effetti speciali.
Detto questo, visto nell'ottica della saga di Star Trek
non mi ha convinto del tutto, perche' risulta una
pellicola apocrifa, che esce dai binari della storia,
attraverso l'espediente della modifica del corso
temporale, ma esula anche dal carattere originale dei
personaggi, secondo me rivoltati letteralmente come un
calzino. Le figure viste erano affascinanti e divertenti,
ma non le ho sentite "mie", non le considero il vero
equipaggio dell'Enterprise.
SPOILER Non ho proprio digerito la distruzione di
Vulcano, che secondo me toglie molti spunti futuri alla
storia ed e' irrispettosa dell'universo creato da
Roddenberry.FINE SPOILER
Il film che preferisco degli undici finora visti e' "Star
Trek V: L'ultima frontiera", spettacolare e con notevoli
implicazioni filosofiche. Quello che mi e' piaciuto di
meno e' "Star Trek: L'insurrezione", perche' secondo me
ha una trama banale e le location sono troppo ridotte, la
storia si svolge quasi tutta su un solo pianeta.

__________________
Aiudoooo! Aiudoooo!
Top ^ Letto Vincent's Profilo Cerca per altri Messaggi per Vincent
 
Djinn
Moderatore
Moderatore
Avatar

Registrato: 05 March 2006
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 10946
Postato: 05 June 2013 alle 1:22pm | IP Salvato Riporta Djinn

Qui non sono mai intervenuto.
Non sono un cultore di Star Trek, questo lo premetto, e
mi sono approcciato a questo prodotto proprio con il
reboot di Abrams, che mi era piaciuto molto, l'avevo
trovato un buon compromesso tra un immaginario
fantascientifico pregresso e alcune belle trovate, oltre
che popolato da bei personaggi che (mi dicono) sono
piuttosto rispettosi degli originali anche se fortemente
modernizzati.

Ieri ho visto STAR TREK - INTO DARKNESS, sequel del
reboot e sempre diretto da Abrams. Amore a prima vista.
Film bellissimo, epico, spettacolare, intelligente:
ottimo davvero sotto tutti i punti di vista.
Credo che sia tra i fil di fantascienza più belli usciti
negli ultimi anni. Ha praticamente tutto e ogni sua parte
funziona bene. I personaggi sono magnifici, tutti, e
tutti sono ben sviluppati e con ruoli funzionali alla
vicenda. La storia è appassionante e ricca di colpi di
scena, il cattivo lascia il segno, Abrams ha un senso del
ritmo del pathos incredibile e più passa il tempo e più
penso che Michael Giacchino sia uno dei migliori
compositori per il cinema che oggi siano in giro.
Tra l'altro, persone fidate che sono veri cultori di Star
Trek, mi dicono che Into Darkness è incredibilmente in
linea con la filosofia della saga anche lì dove il film
precedente si andava a prendere delle libertà.
Anche il 3D è ottimo. Insomma, un filmone.
Spero che ne riparleremo quando sarà uscito al cinema (12
giugno). Andatelo a vedere.


__________________
Top ^ Letto Djinn's Profilo Cerca per altri Messaggi per Djinn Visite Djinn's Homepage
 
The Carver
Maniaco
Maniaco
Avatar

Registrato: 28 December 2009
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 848
Postato: 05 June 2013 alle 1:27pm | IP Salvato Riporta The Carver

non mancherò, da fan della saga (filmica, i telefim li conosco poco) non posso non vederlo.

__________________
Beauty is a curse on the world, It keeps us from seeing who the real monsters are.
Top ^ Letto The Carver's Profilo Cerca per altri Messaggi per The Carver
 
Vincent
Maniaco
Maniaco
Avatar

Registrato: 18 October 2012
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 884
Postato: 06 June 2013 alle 12:57pm | IP Salvato Riporta Vincent

Io vedro' di sicuro "Star trek - Into darkness" al cinema!
Da vero Trekkie (sono fan anche dei telefilm!) non posso
mancare assolutamente!

__________________
Aiudoooo! Aiudoooo!
Top ^ Letto Vincent's Profilo Cerca per altri Messaggi per Vincent
 
Djinn
Moderatore
Moderatore
Avatar

Registrato: 05 March 2006
Residenza: Italy
Stato Connessione: Sconnesso
Messaggi: 10946
Postato: 12 June 2013 alle 12:54pm | IP Salvato Riporta Djinn

La recensione in anteprima di STAR TREK: INTO DARKNESS
http://www.horrormovie.it/hmdb/leggi_recensioni.asp?id=2383
a cura del nostro trekker ufficiale Marco "stratrek2000"
Saraga.

__________________
Top ^ Letto Djinn's Profilo Cerca per altri Messaggi per Djinn Visite Djinn's Homepage
 

Pagina di 2 Succ >>
  Posta RispostaInserisci Nuova Discussione
Versione Stampabile Versione Stampabile

Cambia Forum
Non Puoi postare nuove Discussioni nel Forum
Non Puoi rispondere alle Discussioni del Forum
Non Puoi cancellare i tuoi Messaggi nel Forum
Non Puoi modificare i tuoi Messaggi nel Forum
Non Puoi creare sondaggi nel Forum
Non Puoi votare sondaggi nel Forum

Powered by Web Wiz Forums version 7.97
Copyright ©2001-2006 Web Wiz Guide

Pagina generata in 0,0938 secondi.