NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |
: HMDB - HORROR MOVIE DATABASE  - il Primo Database Italiano di Film Horror :
Seleziona un criterio di ricerca..

The Twilight Saga: Eclipse
Regia: D. Slade- Nazione:USA - Anno: 2010- Autore: Roberto Giacomelli

Edward chiede a Bella di sposarlo, unico compromesso che il ragazzo pone prima di vampirizzare la fidanzata. Jacob, offeso per il rifiuto di Bella, è ormai irreperibile da diversi mesi, ma un’escalation di sparizioni e omicidi nei dintorni di Forks fanno si che vampiri e licantropi si uniscano contro un nemico comune. Un gruppo di vampiri capitanati dal giovane Riley e al soldo di un misterioso mandante, sono infatti alla ricerca di Bella per ucciderla.

Giunta al terzo appuntamento, la saga di “Twilight” conferma gli ottimi risultati al botteghino del film precedente e con un incremento di budget (68 milioni di dollari) porta a casa poco più di 300 milioni su suolo statunitense, segnale che il triangolo amoroso tra Edward, Bella e Jacob ha ormai conquistato il cuore di una miriade di spettatori.
Dopo il brutto e pesantissimo “New Moon” si addrizza un po’ il tiro e con “Eclipse” le cose si fanno un pochino più interessanti per lo spettatore che non sia essenzialmente di sesso femminile e con un’età Eclipsecompresa tra i 13 e i 19 anni. Sarà per il cambio di regia o per il romanzo di riferimento (che a detta di molti è il più corposo di eventi ed azione), ma “Eclipse” si presenta come il più “cinematografico” fra i tre film usciti fino ad ora. Il pacioso Chris Weitz è sostituito dal sanguinario David Slade (suoi i magnifici “Hard Candy” e “30 giorni di buio”) e infatti si nota nel film un’impronta horror più marcata (nei limiti imposti dalla produzione, ovviamente) e un incremento del ritmo che fanno di “Eclipse” l’episodio meno noioso della saga. L’introduzione di una banda di vampiri assassini e la momentanea alleanza tra i Cullen e i licantropi riesce un attimo a deviare l’attenzione dai pedanti dissidi amorosi tra Edward e Bella, anche se in questo capitolo c’è la fatidica proposta di matrimonio che rappresenta il punto di volta della saga.
La sceneggiatrice Melissa Rosenberg, obbligata dal materiale letterario, non si esime da zuccherosi dialoghi da soap opera e irreali scelte narrative e dunque assisteremo all’ennesimo incontro tra innamorati nel prato fiorito e alla ridicola Eclipsereticenza di Edward nel far sesso prematrimoniale di fronte a un’ingrifata Bella. Non mancano neanche in questo caso i licantropi pseudo-gay e il ridicolo scintillare al sole dei vampiri buoni, ma questo è l’universo Twilight.
Di contro troviamo un inaspettato approfondimento di alcuni personaggi secondari – per l’esattezza i vampiri Rosalyn e Jasper – con tanto di flashback che ci mostrano la loro origine e una concessione alle atmosfere dark, fino a ora escluse dalla saga, che fanno di questo film anche quello dai toni più cupi. I vampiri malvagi si muovono in branco, sono vestiti di nero e appaiono decisamente spietati, riportando inevitabilmente alla mente i riusciti e bestiali vampiri di “30 giorni di buio” e la presenza del medesimo regista non è sicuramente una coincidenza.
L’intero film si struttura come una preparazione all’agognata battaglia finale tra vampiri buoni e licantropi contro vampiri cattivi e se preso in questi termini “Eclipse” potrebbe deludere, visto che la suddetta battaglia è troppo breve e sbrigativa. Certo, meglio che la fuffa di “New Moon”, ma visti i preparativi ci si sarebbe aspettatati qualche cosa di più. Eclipse
Nel cast i soliti volti, con un Billy Burke (il padre di Bella) più evanescente del solito e l’aggiunta in un piccolo ruolo della horror-baby Jodelle Ferland (“Silent Hill”, “Tideland”). Kristen Stewart è brava ma fortemente antipatica, Robert Pattinson (troppo assente in “New Moon”, a sentire le fan) torna in primo piano a sfoggiare la sua inespressività, mentre il muscoloso Taylor Lautner fa continuamente le prove per costruirsi una carriera da action boy post Twilight. Chi ne esce meglio è la poco utilizzata Bryce Dallas Howard, che da volto all’affascinante vampira cattiva Victoria.
A conti fatti, anche “Eclipse”, come i due film precedenti, dura troppo ed è mal calibrato, ma il ritmo è più elevato e gli elementi horror più presenti, risultando così il migliore della trilogia, pur risultando qualitativamente men che mediocre.
Il quarto e ultimo film, “Breaking Down”, uscirà diviso in due parti.
Voto arrotondato per eccesso.

Visiona il trailer di ECLIPSE


Votazione:  |  Registrati al forum e commenta la recensione

Tags.............................. Twilight Saga, Eclipse, Stephenie Meyer, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Kristen Stewart

*Inserisci La Tua e-mail               
*Inserisci la e-mail del destinatario