NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |
: HMDB - HORROR MOVIE DATABASE  - il Primo Database Italiano di Film Horror :
Seleziona un criterio di ricerca..

Stuck
Regia: S. Gordon- Nazione:Canada - Anno: 2007- Autore: Roberto Giacomelli

L'infermiera Brandi sta tornando a casa dopo una notte passata a far baldoria in discoteca. Annebbiata dall'alcool e dagli stupefacenti, la ragazza investe Thomas, un pover'uomo rimasto senza casa e senza lavoro. L'uomo sfonda il parabrezza dell'auto di Brandi e rimane incastrato lì, lei presa dal panico non si ferma e si dirige a casa, parcheggiando l'auto in garage come se nulla fosse. Per Thomas, ferito e immobilizzato, sarà una lotta per la sopravvivenza.

Stuart Gordon è un regista sottovalutato e, quando gli va bene, dimenticato...a torto, dal momento che ha una carriera invidiabile ricca di film originali e ben riusciti, a cominciare da quel capolavoro dello splatter che è "Re-Animator". Gordon ha seguito un percorso particolare che l'ha portato a iniziare come guru del gore estremo insieme all'amico e collega Brian Yuzna (rimanendo sempre 10 spanne a lui, però) e proseguendo tra fantascienza ("Robojox"; "2013: La fortezza" e Space Truckers") e gotico ("Dolls", "Il pozzo e il pendolo", "Castle Freak") per dedicarsi poi, Stuckparentesi "Dagon" a parte, a un tipo di cinema più intimistico e minimale che da "King of the Ants" ha proseguito con "Edmond" e questo "Stuck".
Una didascalia a inizio film ci informa che "Stuck" è tratto da una storia vera e questo sembra paradossale proseguendo con la visione, perché "Stuck" racconta una storia così grottesca e assurda che sembra uscita da un fumetto di "Tales from the Crypt". Ma si sa, spesso la realtà è più incredibile della finzione e quindi seppur difficile da credere, ciò che accade in "Stuck" non è così improbabile come potrebbe apparire.
Gordon, che è anche autore del soggetto, ci racconta inizialmente in parallelo due vite distanti che non sembrano avere davvero nulla in Stuckcomune. Brandi è un'infermiera gentile e paziente, Thomas un poveraccio senza lavoro che riceve lo sfratto ed è continuamente umiliato dalla vita, costretto a vivere come un senza tetto. Le vite dei due si incontreranno a causa di un fatale incidente che è anche innesco al cambiamento caratteriale dei personaggi. Brandi, presa dal panico ma anche alterata da alcool e droga, muta completamente trasformandosi un'irresponsabile completamente dissociata dalla realtà. Thomas, inizialmente mesto e calmo come di consueto, è costretto a tirar fuori unghie e denti per sopravvivere all'assurda prigionia a cui è condannato.
Ad un certo punto "Stuck" diventa un delizioso teatrino dell'assurdo in cui stona giusto il personaggio interpretato da Russell Hornsby, ragazzo di colore di Brandi, descritto con tutti luoghi comuni possibili del rapper-gangsta Stuckamericano.
Gordon si diverte anche a gettar dentro splatter e atrocità varie, date dai terribili effetti causati dall'incidente sul corpo di Thomas, trafitto e sfigurato dai detriti dell'automobile e dall'impatto con essa.
Molto incide sulla riuscita del film la buona performance degli attori, Mena Suvari ("American Beauty"; American Pie") in versione "treccine afro" da vita a un personaggio strambo tanto quanto il film e Stephen Rea ("Underworld - Il risveglio") è un perfetto uomo medio senza qualità, metafora della crudeltà del destino.
Presentato a Cannes nel 2007, "Stuck" è arrivato in Italia direttamente in home video solo a fine 2011 grazie alla Delta Picturers. Per la serie "meglio tardi che mai".

Visiona il trailer di STUCK


Votazione:  |  Registrati al forum e commenta la recensione

Tags.............................. stuck, stuart gordon, mena suvari, stephen rea, storia vera, uomo incastrato in parabrezza, incidente stradale

*Inserisci La Tua e-mail               
*Inserisci la e-mail del destinatario