NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |
: HMDB - HORROR MOVIE DATABASE  - il Primo Database Italiano di Film Horror :
Seleziona un criterio di ricerca..

Paranormal Xperience 3D
Regia: S. Vizcaino- Nazione:Spagna - Anno: 2011- Autore: Roberto Giacomelli

La studentessa di medicina Angela accetta la sfida del suo professore nel dimostrare l'esistenza di fenomeni paranormali. Così per confermare la sua tesi, secondo la quale tutto dipende dalla suggestione, la ragazza decide di andare con suoi cinque amici di corso a Susurro, una cittadina mineraria ormai abbandonata in cui in passato si sono consumati tremendi fatti di sangue e documentare tutto con una videocamera. A Susurro, infatti, impazzava il Dr. Matarga, il medico locale che si divertiva a seviziare e uccidere i propri pazienti finchè i paesani si ribellarono e lo rinchiusero a morire nelle miniere di sale che attraversano il sottosuolo del paese. Il dottore non fu mai ritrovato e si dice che in paese sia ancora possibile vedere il suo fantasma. Angela coinvolge nell'avventura anche sua sorella minore Diana, che dovrebbe trasportare il gruppo con il suo furgoncino. Giunti a Susurro cominciano i guai e Diana vede il Dr. Matarga aggirarsi minaccioso per i corridoi della sua abitazione.

Due paroline magiche nel titolo di questo slasher proveniente dalla Spagna: "paranormal" e "3D". La prima richiama furbamente il ben noto e fortunato "Paranormal Activity", a cui anche la locandina si rifà, la seconda denota l'utilizzo della moderna stereoscopia, che ormai è presente in 2 film ogni 3. Insomma, il biglietto da visita di "Paranormal Xperience 3D" sa tanto di Paranormal Xperience 3Dspecchietto per le allodole e non fa ben presagire ai più attenti. E poi, in effetti, quando si va a guardare il film ci si rende conto di non aver sbagliato.
"Paranormal Xperience 3D" è un filmetto innocuo come una pioggerellina di primavera, un prodotto fuori tempo, vecchio perfino per gli anni '90... e stavolta non si tratta di operazione nostalgia o citazionistica impresa vintage, ma di un film concepito senza una reale cognizione di causa, come se i produttori avessero pescato alla cieca nel cassetto "sceneggiature" tirando fuori un vecchio script polveroso che fino ad ora nessuno aveva voluto realizzare.
Cioè, "Paranormal Xperience 3D" non è un pessimo film, ma risulta fastidiosamente anacronistico, inutile nel suo ricalcare il modello dello slasherParanormal Xperience 3D all'americana senza idee o novità, facendosi forte solo del fatto di essere il primo horror spagnolo in 3D. Il bello è che anche il 3D di questo film è utilizzato con una vecchia concezione della stereoscopia, annullando quasi del tutto l'effetto di profondità per puntare di tanto in tanto sul rilievo degli oggetto che spuntano dallo schermo. Oggetti che possono essere pungoli per lobotomia, effetti visivi per simulare l'ipnosi, mani che afferrano il pubblico, schizzi di sangue o dita mozzate. Insomma, un uso ludico del 3D che se da una parte diverte perchè paradossalmente diverso dal solito, dall'altra mostra tutti i limiti di un uso poveristico e minimale di tale tecnologia. Paranormal Xperience 3D
Per il resto c'è tutto quello che ci si potrebbe aspettare da uno slasher: ragazzi e ragazze di bella presenza pronti a fare da carne da macello, un assassino mascherato che uccide nei modi più fantasiosi e un luogo inospitale da cui pare non esserci via di fuga. In tutto ciò viene a mancare stranamente la componente pruriginosa che ad eccezione di una castissima scena di sesso all'inizio, offre solo un prolungato primo piano del lato B di Ursula Corberò. Di buono ci sono gli omicidi, tutti piuttosto fantasiosi e sufficientemente sanguinosi, come i tempi moderni richiedono.
Malgrado la breve durata del film (appena 80 minuti), "Paranormal Xperience 3D" ci mette troppo ad entrare nel vivo della vicenda, con circa 40 minuti di nulla totale, solo tante chiacchiere che non portano a niente. Giunti a metà film comincia a succedere qualche cosa e intorno al cinquantesimo minuto c'è la prima vittima. Se poi consideriamo che la vicenda è altamente prevedibile, non c'è tensione e che praticamente non c'è alcuna reale sorpresa nel finale, ci si sente anche un pochino Paranormal Xperience 3Dtrascurati da uno script tirato via alla buona.
Qualche buona intuizione registica da parte del giovane Sergi Vizcaino, che in più di un'occasione dimostra di sapere dove posizionare la macchina da presa, più per una giusta resa estetica che per generare suspense.
Slasherino bruttino e trascurabile, dunque, che fa quasi strano vedere programmato nei cinema. Se non fosse stato per il 3D, scommetto che "Paranormal Xperience" sarebbe stato giustamente relegato alla sola distribuzione in home video.
Solo per irriducibili dello slasher american style.

Aggiungete mezza zucca.

Visiona il trailer di PARANORMAL XPERIENCE 3D


Votazione:  |  Registrati al forum e commenta la recensione

Tags.............................. paranormal xperience, 3D, slasher, spagnolo, dr. matarga, assassino mascherato, sergi vizcaino, moviemax, recensione

*Inserisci La Tua e-mail               
*Inserisci la e-mail del destinatario