NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |
: HMDB - HORROR MOVIE DATABASE  - il Primo Database Italiano di Film Horror :
Seleziona un criterio di ricerca..

Il Terrore sul Mondo
Regia: J. Sherwood- Nazione:USA - Anno: 1956- Autore: Roberto Giacomelli

Il team del dottor Barton si reca nelle paludi di Everglades per catturare il leggendario mostro anfibio che le abita. Dopo una serie di tentativi falliti, lo scienziato riesce ad imprigionare il mostro, che nella colluttazione ha riportato gravi ferite e ustioni. Con l’intento di curare e allo stesso tempo portare a uno stadio evolutivo superiore la creatura, Barton fa emergere un apparato respiratorio polmonare atrofizzato che il mostro possiede, trasformandolo in un essere in grado di respirare solo fuori dall’acqua.

L’anno successivo a “La vendetta del mostro”, compare sugli schermi cinematografici la terza e ultima avventura dedicata al celebre mostro della laguna nera, che in Italia prende il brutto e fuorviante titolo di “Il terrore sul mondo”. Cambio di testimone per la regia, che da Jack Arnold passa a John Sherwood, noto nel settore soprattutto come aiuto regista. In realtà il produttore William Alland voleva ancora una volta Arnold, così da far completare la trilogia proprio a chi l’aveva cominciata, ma il rifiuto di Arnold e il budget decisamente più basso di quest’ultimo film, fecero optare per il regista di “La meteora infernale”.
“Il terrore sul mondo” rappresenta un piccolo passoIl terrore sul mondo avanti in confronto a “La vendetta del mostro”, sequel fiacco e povero di idee che Arnold aveva girato indubbiamente con la mano sinistra. Il film di Sherwood è comunque ben lontano dai fasti del prototipo, facendosi forte di una storia godibile e originale ma comunque penalizzata da una povertà di fondi percepibile e da un ritmo abbastanza sostenuto.
Il maggior punto a favore di questo terzo capitolo è proprio la voglia di volersi distanziare dai due film precedenti seguendo una strada scientifica che fa avvicinare questo film quasi a “Frankenstein”. I primi 20-25 minuti sono canonici: scienziati e avventurieri sulle tracce della creatura per catturarla, facendo così presagire che la strada che il film seguirà sarà le medesima dei film precedenti. Poi, invece, “Il terrore sul mondo” ci offre un punto di vista differente, che è quello del mad doctor intenzionato ad usare Gill-man come cavia per i suoi folli esperimenti. Così facendo, l’aspetto tragico della creatura, già sottolineato nei capitoli precedenti, è portato ad estreme conseguenze, trasformandosi in una vera e propria vittima nelle mani di un cattivo tout-court che procedendo nella storia non esiterà a sporcarsi le mani di sangue.
Nel momento in cui Gill-man cambierà look a causa dell’esperimento, il film immancabilmente perde Il terrore sul mondo quell’appeal legato all’immagine caratteristica del mostro, anche perché il trucco del “nuovo” mostro, seppur accettabile nel volto, è un po’ approssimativo nel corpo. Molto buono lo sviluppo della personalità umana del mostro, combattuto tra la sua nuova condizione che lo rende più mansueto e l’istinto animalesco che si manifesta nel momento in cui viene minacciato, nonché il richiamo della natura dato dall’acqua, ormai territorio ostile alla creatura.
Cast di attori poco noti, con Jeff Morrow (“Kronos, il conquistatore dell’universo”; “Il mostro dei cieli) a fare da malvagio mattatore, affiancato da Leigh Snowden (“L’uomo che visse due volte”) nel ruolo di sua moglie e Gregg Palmer (“Il cervello da un milione di dollari”) a farle da avventuriero spasimante.
“Il terrore sul mondo” è dunque una buona conclusione per una saga diventata presto di culto, ma ci si rende conto che il grande fascino di “Il mostro della laguna nera” non è riuscito in nessun caso ad essere replicato nei suoi seguiti.
Voto arrotondato per eccesso.

Visiona il trailer di IL TERRORE SUL MONDO


Votazione:  |  Registrati al forum e commenta la recensione

Tags.............................. il terrore sul mondo, il mostro della lagina nera, calssico universal, john sherwood, gill man, trilogia, sequel

*Inserisci La Tua e-mail               
*Inserisci la e-mail del destinatario