NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |
: HMDB - HORROR MOVIE DATABASE  - il Primo Database Italiano di Film Horror :
Seleziona un criterio di ricerca..

The Conjuring - Il caso Enfield
Regia: J.Wan- Nazione:USA - Anno: 2016- Autore: Vincenzo De Divitiis

Inghilterra, 1977. Paggy Hodgon è una donna separata e madre di 4 figli con i quali vive in una casa popolare alla periferia di Londra, precisamente nel quartiere di Enfield, non senza difficoltà economiche per arrivare a fine mese e sfamare ogni giorno i suoi piccoli. Come se non bastassero tali ristrettezze, la situazione peggiora nel momento in cui strani eventi iniziano a susseguirsi nell’abitazione e lo spirito del vecchio inquilino si impossessa di una delle sue figlie femmine, Janet, per manifestare la sua volontà di non lasciare la sua dimora. Il caso, che nel frattempo si è imposto all’attenzione nazionale guadagnandosi l’appellativo di “Amityville” inglese, giunge all’orecchio del Vaticano che incarica i due esperti del paranormale Ed e Lorraine Warren di indagare sulla veridicità dei fenomeni e di trovarne una soluzione qualora essi fossero autentici. Ha così inizio una lunga lotta fra il bene e il male che non coinvolge solo lo spirito che è dentro la piccola Janet, ma anche un potentissimo demone che tormenta Lorraine già dai tempi dell’ultima indagine di “Amityville” e che le ha predetto una tragica fine per una persona a lei cara.

Regista, sceneggiatore, produttore: sono questi i tanti ruoli che James Wan ricopre all’interno dell’horror contemporaneo, scena nella quale nel corso degli anni si è imposto all’attenzione di pubblico e critica come uno dei più talentuosi e importanti maestri contemporanei. Un’ascesa iniziata con il bellissimo primo capitolo della saga di “Saw – L’enigmista”, leggermente intralciata dal pur discreto “Dead Silence”, e infine portata al culmine dai due “Insidious” e, soprattutto, “The Conjuring- L’evocazione” datato 2013. theconjuring Quest’ultimo, basato su un caso realmente affrontato dagli esperti del paranormale Ed e Lorraine Warren, non solo ha regalato vette di ottimo cinema del terrore – cosa non scontata di questi tempi-, ma ha anche dato il via ad uno dei franchise più fiorenti del momento, come dimostra il mediocre “Annabelle” ispirato alla bambola presente nello scantinato dei due coniugi. Un successo simile non poteva non portare alla realizzazione di un sequel che, puntuale come un orologio svizzero, è arrivato con alla regia il suo padre James Wan, che nel frattempo si era preso una pausa dal genere dedicandosi ai motori e ai muscoli di “Fast&Furious”. Mai ritorno fu tanto benefico in quanto questo sequel è un film davvero notevole e fa davvero paura al punto da mettere in guardia le persone più impressionabili dal pericolo di una notte in bianco.
I punti a favore di questo “The Conjuring- Il caso Enfield” sono tantissimi, ma partiamo da quello più immediato e facile da vedere a occhio nudo. theconjuring La gestione della tensione da parte di Wan è come al solito perfetta grazie alle atmosfere tetre e oscure che non rendono percepibile il pericolo creando così un senso di spaesamento che lascia lo spettatore in uno stato di ansia continuo dall’inizio alla fine, acuito dalle sempre ottime musiche del fido Joseph Bishara caratterizzate da sonorità acute e sempre a passo con i diversi momenti della storia. Numerose sono, infatti, le sequenze memorabili che si reggono su una figura tra le più inquietanti degli ultimi anni, ossia lo statuario demone vestito da suora che tormenta Lorraine ed si erge a protagonista di quella che è un’importante sotto trama del film. La storia, infatti, si muove su due binari paralleli, la vicenda della famiglia Hodgson e lo shock subito da Lorraine durante l’ultima seduta spiritica nella casa di “Amytiville”, che si intrecciano a meraviglia fra loro e in diversi punti sono complementari l’uno all’altro.
Ma un’operazione così ambiziosa, dalla durata immensa per un horror (ben 133 minuti), non poteva non avere al suo interno qualche crepa nello svolgimento del plot che alla lunga risulta non il massimo dell’originalità e, soprattutto, crolla miseramente in un finale deludente, sbrigativo e superficiale nella risoluzione della possessione e privo dell’atteso climax finale. Insomma, l'idea di immergere fin da subito il pubblico in una spirale di terrore si rivela un boomerang in quanto è molto difficile mantenere lo stesso ritmo per così tante sequenze. theconjuring
Al netto di queste piccole sbavature, il nuovo lavoro di Wan è promosso a piani voti anche grazie ad un cast nel quale Vera Farming conferma che il personaggio di Lorraine le calza a pennello e la rivelazione è rappresentata dalla piccola Madison Wolfe, abilissima nei panni di una bambina posseduta tra le più spaventose e credibili degli ultimi decenni.
Se volete vedere un horror di ottima qualità e scritto anche con a giusta cura dei particolari, “The Conjuring – Il caso Enfiled” è il film adatto a voi e caldamente consigliato. Wan ha fatto centro ancora una volta !

Visiona il trailer di THE CONJURING – IL CASO ENFIELD




Votazione:  |  Registrati al forum e commenta la recensione

Tags.............................. james wan, the conjuring, demone, enfield, londra, amityville, ed e lorraine warren, saw, insidious

*Inserisci La Tua e-mail               
*Inserisci la e-mail del destinatario