NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Frozen", una recensione del DVD

FrozenNegli ultimi anni sta prendendo piede un nuovo filone cinematografico in cui il genere drammatico si mescola al thriller per dar vita a situazioni di sopravvivenza estrema in cui il vero nemico da temere è la natura e i suoi molti emissari. Ma non parliamo dei cosiddetti “eco vengeance” in cui la natura si rivolta all’uomo come una sorta di pena per contrappasso, no stavolta niente retorica, i protagonisti non sono essenzialmente “profanatori” dell’ambiente ma semplicemente persone comuni alle prese con situazioni in cui la sopravvivenza è l’unico interesse.
Questo mini filone negli ultimi anni sembra essere esploso con una serie di film che pongono una situazione di drammatico pericolo per un gruppo ristrettissimo di persone (da due a quattro in media, ma ci sono casi in c’è anche un solo personaggio!), intrappolate in un luogo ristretto e in balia della crudeltà della natura. Probabilmente è stato “Open Water” (2003) di Chris Kentis a (ri)lanciare la tipologia di film in questione, a cui hanno seguito gli epigoni “Alla deriva” (2006) e “The Reef” (2010), in cui è sempre il mare aperto e le bestie che vi abitano a rendere particolarmente ardua la sopravvivenza dei protagonisti. Nell’ultimo anno, inoltre, abbiamo visto passare sugli schermi cinematografici “Buried – Sepolto” (2010), in cui è la sepoltura prematura e le bestie ctonie a insidiare l’unico personaggio sullo schermo, e “127 ore” (2011), dove la storia vera di uno scalatore funge da innesco per mostrarci i cinque terribili giorni di una persona intrappolata tra le rocce dello Utah senza la possibilità di fare neanche un passo.

Tra gli apici raggiunti da questo filone che ha probabilmente i natali in “Alive – Sopravvissuti” (1993) di Frank Marshall c’è “Frozen” (2010), gioiellino di tensione diretto da Adam Green e ora in home video grazie a M2 Pictures e Eagle Pictures.

“Frozen” parte da premesse che farebbero assimilare il film al più classico teen movie: tre ragazzi, una vacanza in montagna per sciare e fare snowboarding e tanta voglia di divertirsi. Tra battute, goliardia, qualche piccolo screzio e le imprese seduttive di Joe, ci si trova presto catapultati in una situazione da incubo. I tre ragazzi rimangono intrappolati sulla seggiovia che dovrebbe condurli in cima al monte per l’ultima discesa prima che l’impianto sciistico chiuda per una settimana. È buio, anche le luci artificiali si spengono e fa un freddo cane, i tre amici si ritrovano sospesi a molti metri di distanza dal terreno mentre alcuni ululati a distanza ravvicinata cominciano a rafforzare la paura per un destino infausto.

Adam Green costruisce un film tesissimo, realistico e a tratti realmente spaventoso e angosciante. Una di quelle opere a cui ci si riesce ad approcciare vivendole realmente e trasformando così la visione del film in esperienza. Green viene dallo splatter di “Hatchet” ed è sorprendente assistere al quasi schizofrenico cambiamento di stile, linguaggio e prospettiva che il regista e sceneggiatore riesce ad assumere.

Le versioni home video di “Frozen” fortunatamente rendono giustizia al bellissimo film. Il video è ottimo, nitido e capace di esaltare la bella fotografia del film che punta molto sul contrasto tra bianchi e grigi. Anche l’audio non è da meno, però nel Blu Ray si riscontra una maggiore potenza per il DTS-HD in 5.1.
A livello extra non c’è molto da offrire, ma piccoli film come questo raramente hanno un comparto “contenuti speciali” troppo ricco. Nel caso specifico di “Frozen”, sia in DVD che Blu Ray ci sono due trailer (in lingua originale e in italiano) e le scene tagliate, tre per l’esattezza, tra le quali anche la scena “integrale” dell’attacco dei lupi, con tanto di particolari splatter. Molto bello visivamente il menù nel titolo.

CARATTERISTICHE DVD
Video: 2.35:1 (16:9)
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano, Italiano non udenti
Extra: Scene tagliate, Trailer originale, Trailer italiano
CARATTERISTICHE BLU RAY DISC
Video: 2.35:1 (16:9)
Audio: Italiano DTS - HD 5.1, Inglese Dolby Digital 2.0
Sottotitoli: Italiano, Italiano non udenti
Extra: Scene tagliate, Trailer originale, Trailer italiano

Per leggere la recensione di “Frozen” clicca qui.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 18/09/2011 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags FRozen, Adam Green, Emma Bell, Blue Ray, DVD, M2 Pictures