NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Blood Story" e "Insidious", recensioni Blu Ray Disc

Blood Story blu rayLa Filmauro distribuisce in DVD e Blu Ray Disc i due suoi horror visti al cinema nello scorso autunno: “Blood Story” e “Insidious”.

Come saprete “Blood Story” è il remake a stelle e strisce del bellissimo horror svedese “Lasciami entrare”, tratto dall’omonimo best seller di John Ajvide Lindqvist. “Lasciami entrare” è del 2008, “Blood Story” del 2010, dunque ci troviamo dinnanzi a un altro dei (sempre più) frequenti casi di remake-lampo di cui gli Stati Uniti si fanno protagonisti. I motivi che siedono queste operazioni sono risaputi e non stanno dietro il comun pensare della scarsezza di idee americana (o almeno non solo) ma a problemi legati col doppiaggio e la distribuzione delle opere originali estere, il che rende preferibile l’acquisto dei diritti per realizzarne una nuova versione. Nel caso di “Blood Story”, il regista e sceneggiatore Matt Reeves, che ci aveva già deliziato con il fenomenale “Cloverfield”, prende il romanzo di Lindqvist e lo riadatta ambientandolo nel New Mexico.
“Blood Story” è un altrettanto bellissimo film, a quanto pare molto apprezzato dalla critica (Stephen King, poi, lo ha definito il miglior horror americano degli ultimi 20 anni) ma sfortunato al botteghino, dove è riuscito a incassare “solo” 12 milioni di dollari. Ma “Blood Story” è tanto bello quanto inutile, almeno agli occhi dello spettatore europeo o italiano che ha già visto e apprezzato “Lasciami entrare”, perché sostanzialmente è molto fedele al prototipo. Un film fatto benissimo che purtroppo paga lo scotto di arrivare secondo a un film che era già molto bello di suo.

Altra storia riguardo a “Insidious”, vero mattatore dello scorsa annata cinematografica americana di genere horror. Costato la ridicola cifra di 1 milione e 500 mila dollari, “Insidious” è riuscito a incassare solo negli USA la ragguardevole cifra di 54 milioni di dollari; un rapporto costi/guadagni che farebbe la felicità di qualunque produttore… e non a caso tra i finanziatori di questo film c’è quell’Oren Peli che ha dato vita alla gallina dalle uova d’oro “Paranormal Activity”. Ma non si Insidious blu ray
tratta solo di una questione economica, perché “Insidious” è davvero un gran film, uno di quegli horror che ti rimangono dopo la visione, che crescono al di là dell’inquietudine che riescono a trasmettere durante la visione. In cabina di regia c’è James Wan e allo script Leigh Whannell, ovvero la coppia che ha dato vita a “Saw” e ha proseguito con la bella ghost story “Dead Silence” (poi Wan in solitaria si è occupato dell’ottimo revenge-movie “Death Sentence”)… insomma gente giovane che è cresciuta a pane e cinema e sa ritrasmettere il loro amore per la settima arte in maniera ottimale.
“Insidious” non ha nulla di originale, se vogliamo cercare il pelo nell’uovo, comincia come una tipica ghost story su una casa infestata per virare poi sulla possessione e sul tema del viaggio astrale, ma il modo in cui Wan riesce a raccontare questa storia risaputa è notevole. Il senso di inquietudine costante, l’atmosfera, l’ottima gestione degli spazi e dei personaggi sono tutti elementi che troppo spesso vengono a mancare in film del genere e che in “Insidious” sono presenti.
Immancabilmente è in arrivo un sequel.

I Blu Ray Disc targati Filmauro tecnicamente parlando sono davvero di ottima fattura. Soprattutto “Insidious” presenta una resa video impressionante che non sempre ci si aspetterebbe da prodotti “minori”. Cura per il dettaglio e per i colori, che comunque è presente anche nell’edizione in alta definizione di “Blood Story”. I contenuti extra sono un po’ meno “esaltanti” per entrambi i casi. “Insidious” presenta due speciali sul film, uno della durata di 5 minuti e uno di 12, anche se in quello più lungo sono praticamente racchiuse anche le interviste di quello più breve. Gli speciali sono gli stessi che circolarono nei circuiti specializzati all’epoca dell’uscita in sala e racchiudono le interviste ai realizzatori (regista, sceneggiatore, produttori), doppiate in italiano. A ciò si aggiungono il trailer italiano, gli spot televisivi e “Insidiose presenze”, ovvero il risultato del contest lanciato dalla casa di distribuzione a ridosso dell’uscita del film al cinema, in cui si chiedeva agli spettatori di inviare fotografie di fantasmi. Nei contenuti extra sono contenute le tre foto vincitrici, ritenute più “spaventose”.
“Blood Story” unisce al trailer e agli spot tv un breve speciale (5 minuti) con interviste doppiate in italiano agli attori e al regista e il cortometraggio “Help Wanted”, vincitore del contest indetto dalla Filmauro all’epoca dell’uscita del film.

Caratteristiche Blu Ray Disc BLOOD STORY
Video: 1080p 2.35:1 (16/9)
Audio: DTS HD Italiano, Dolby Digital 5.1 Italiano e Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Speciale (5’), Cortometraggio “Help Wanted”, Trailer, Tv Spot

Caratteristiche Blu Ray Disc INSIDIOUS
Video: 1080p 2.35:1 (16/9)
Audio: DTS HD Italiano, Dolby Digital 5.1 Italiano e Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Speciale (5’), Backstage (12’), Insidiose presenze, Trailer, Tv Spot

Se volete leggere le recensioni ai due film cliccate sui link sottostanti.
Blood Story
Insidious

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 02/03/2012 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags blood story, insidious, filmauro, dvd, vlu ray disc, recensione, james wan, lasciami entrare