NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"La Talpa" e "La Talpa 2", recensioni DVD

La talpaSony Picture Home Entertainment ha reso finalmente disponibili in home video i due capitoli della mini saga “La Taupe”, co-produzione televisiva franco-belga fino ad ora inedita in Italia.

“La Talpa” - con traduzione letterale del titolo nel nostro Paese - è stato diretto nel 2007 dall’italo-francese Vincenzo Marano, già autore di molte serie tv e in seguito di “La donna di nessuno”, e scritto dal duo Sergio Gobbi e Victor Arnold. Ci troviamo di fronte a un film per la tv, dunque bisogna tenere conto di questo dato in vista di alcuni limiti estetici e narrativi che il film presenta, anche se possiamo notare una certa audacia nel mostrare violenza e scene piccanti. A uscirne sconfitte sono le sequenze d’azione, un po’ goffe e affidate alla frequente scelta del ralenty che smorza l’efficacia e l’intensità dell’azione.

“La Talpa” inizia introducendoci Sandra Longo, ufficiale della polizia doganale in arrivo da Parigi. La donna, interpretata da Ingrid Chauvin (“Dolmen”), rappresenta lo stereotipo dell’eroina tosta e allo stesso tempo fragile cara a tanto cinema poliziesco moderno, in questo caso affiancata da una figura a lei speculare, la bella collega sotto copertura Laure Fanisse (Linda “Sulle tracce del crimine” Hardy). La coppia di tutrici dell’ordine si trova coinvolta in un caso di duplice omicidio e furto: due ufficiali vengono trovati morti e un importante quantitativo di eroina è stato rubato da un deposito doganale. È chiaro, dunque, che all’interno dell’ufficio della dogana c’è una “talpa” e alle due donne toccherà smascherare il colpevole, partendo dalla pista di un noto uomo d’affari collegato a un traffico di droga.

Il ritmo c’è e la storia è sufficientemente intricata e colma di colpi di scena per riuscire a coinvolgere. La stessa cosa accade con “La Talpa 2”, sequel datato 2009 che presenta il medesimo La talpa 2cast e lo stesso regista. Se il prototipo puntava a una storia poliziesca tipicamente europea, un polar che si tingeva di spionagistico, in questo secondo episodio si cerca di contaminare con l’action di stampo mafioso, compresa una strizzata d’occhio al cinema orientale. L’ex ufficiale doganale Sandra Longo è ora commissario di polizia e si trova a indagare sull’omicidio del capo della polizia il cui mandante sembra essere Nicolas Cheng, il più feroce criminale di Chinatown. Allo stesso tempo Cheng ricatta Laure e le rapisce il nipote, ecco allora che l’ex agente doganale si riunisce al commissario Longo per sconfiggere Cheng e liberare il bambino.
Questo secondo episodio è forse migliore del precedente per la propensione alla spettacolarizzazione di genere: si prende meno sul serio e diverte maggiormente, pur mostrando i medesimi limiti da produzione tv del film del 2007.

La Sony Pictures Home Entertainment ha distribuito entrambi i film solo in DVD, che presentano una qualità audio e video molto buona: audio italiano in 5.1 e video in 16:9. Completamente assenti i contenuti extra per entrambi i film, ma trattandosi di prodotti per la tv questa mancanza era piuttosto prevedibile.

Caratteristiche DVD LA TALPA
Video: 1.78:1 (16:9 anamorfico)
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Francese e Italiano Stereo
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: NC

Caratteristiche DVD LA TALPA 2
Video: 1.78:1 (16:9 anamorfico)
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Francese e Italiano Stereo
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: NC

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 01/07/2012 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags la talpa, la talpa 2, vincenzo marano, ingrid chauvin, linda hardy, polar, film tv, poliziesco francese, dvd, recensione, sony pictures