NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"E ora parliamo di Kevin", recensione DVD

E ora parliamo di Kevin DVDE' già uscito da un paio di mesi in DVD grazie a Cecchi Gori Home Video "E ora parliamo di Kevin", il thriller/drama diretto da Lynne Ramsay e uscito nei cinema lo scorso inverno con Bolero Film.

Festival di Cannes, London Film Festival, Courmayeur Noir in Festival, Eurepean Film Awards... ne ha girati molti il film della Ramsay aggiudicandosi premi e riconoscimenti, nonché l'unanime favore della critica. E infatti "E ora parliamo di Kevin" riesce a far centro, una storia semplice trattata in modo complesso da chi ha voglia di lasciare il segno.
La trama di "E ora parliamo di Kevin" si incentra su Eva, una madre che si ritrova ad avere un figlio in un momento della sua vita probabilmente poco adatto alla maternità. Lavoro, impegni e divertimenti messi da parte, la donna dovrà crescere un bambino che sembra ostile al mondo intero e che ritorcerà tutta la sua cattivera sulla madre... finchè, il giorno del suo sedicesimo compleanno, si farà protagonista di una tragedia. Ma la colpa dell'accaduto è di Kevin o di sua madre Eva che non l'ha saputo crescere ed educare in modo adeguato?
Il film della Ramsay, tratto dal romanzo di Lionel Shriver, ruota principalmente attorno a questo dilemma attraverso una serie di flashback che raccontano la vita di Kevin e i tentativi di sua madre di reistere e combattere contro un demonietto dalla faccia da schiaffi. Il punto di vista è quello della donna, interpretata da una Tilda Swinton in stato di grazia, dunque i dubbi sul come e sul perchè sono tutti legittimi e giustificati, mentre il film si dipana tra una moltitudine di simbolismi che danno un tocco molto autoriale alla pellicola. Il rosso, con tutte le sue sfumature, è protagonista di tante scene, metafora del sangue versato che macchia l'animo della protagonista e non riesce ad essere pulito in nessun modo a causa del suo perpetuo ritorno. In alcuni punti il film si fa perfino ostico e si ha la sensazione che la Ramsay abbia anche esagerato a giocare con la dimensione autoriale almeno una volta di troppo.
"E ora parliamo di Kevin" comunque è un film che urla rabbia, che sa farsi notare e rimane bene impresso nella mente dello spettatore anche dopo la visione. La missione è riuscita!

"E ora parliamo di Kevin" viene curiosamente distribuito in home video nel solo formato DVD, lasciando da parte l'alta definizone del Blu Ray Disc. Sulla qualità del DVD non c'è molto da dire, dal momento che ci troviamo dinnanzi a un prodotto tecnicamente molto soddisafacente. Il video, in formato corretto, restituisce una leggera grana voluta dagli stessi realizzatori del film per dare un'aria grezza all'opera, con una particolare luminosità della fotografia esaltata dal formato digitale. Audio molto potente in dolby digital 5.1 (sia nella traccia inglese che quella italiana), che restituisce la piena fruizione di effetti sonori e della particolare colonna sonora di cui il film di fa forte.
Purtroppo magra per quanto riguarda i contenuti extra, che contano il solo trailer italiano del film.

Caratteristiche DVD E ORA PARLIAMO DI KEVIN
Video: 2.35:1 (16:9)
Audio: Dolby Digital 5.1 Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Trailer

Se vuoi leggere la recensione di E ORA PARLIAMO DI KEVIN clicca qui

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 24/09/2012 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags e ora parliamo di kevin, dvd, cecchi gori home video, tilda swinton, lynne ramsay, recensione, bolero film