E' morto Bruno Mattei

Il 21 Maggio alle 13.00 circa, nell’ospedale Giovan Battista Grassi di Ostia, si è spento Bruno Mattei, il settantaseienne regista di tantissimi scult dell’horror italiano.
Nato nel 1931 a Roma e considerato da molti l’ Ed Wood nostrano, Mattei (nella foto) era gravemente malato da tempo a causa di una forma di tumore che lo aveva colpito, e, malgrado ciò, il Nostro ha continuato imperterrito a lavorare ( i suoi ultimi film sono datati 2006 ), finché, alcuni giorni fa, è caduto in un coma da cui non si è più risvegliato.
Il cinema italiano di genere ha perso uno dei registi più eccentrici, disponibili e amati e odiati allo stesso tempo; un regista che ci ha regalato leggendarie perle del trash come “Virus – L’inferno dei morti viventi”, “Rats – Notti di terrore”, “Terminator II” e “Cruel Jaws”, ma anche dei film decisamente più riusciti come “L’altro inferno”, il western “Scalps” e il thriller “Gli occhi dentro”. Dopo essersi cimentato con tantissimi generi ( dall’horror al western, dall’erotico al fantascientifico ), Mattei, che era solito firmarsi con numerosissimi pseudonimi diversi , è riuscito anche a riproporre ai giorni nostri il Cannibal movie e il W.I.P. ( acronimo per “Women In Prison”, ovvero sottofilone erotico-pulp ambientato in prigioni femminili ) con “Mondo Cannibale” e “Nella terra dei cannibali” ( entrambi del 2003 ) e “Anime Perse” ( 2006 ). Il suo ultimo film è uno zombie movie dal titolo “L’isola dei morti viventi”, che ha firmato con il più celebre dei suoi pseudonimi: Vincent Dawn.
Bruno Mattei, ci mancherai.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 22/05/2007 -
Contatto: roberto.giacomelli@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

Entra nello Staff!

Tags