NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"I Bambini di Cold Rock", "7 Psicopatici" e "Iron Sky", recensioni home video

7 psicopaticiArriva un’ondata di film di genere targati Moviemax, tre titoli già visti in sala lo scorso autunno che toccano diversi generi, ma di quelli che piacciono a noi: il pulp di “7 Psicopatici”, la fantascienza di “Iron Sky” e il thriller/horror di “I bambini di Cold Rock”.

Cominciamo con “7 psicopatici”, divertente pulp che segna il ritorno alla regia e alla sceneggiatura dell’inglese Martin McDonagh dopo l’ottimo “In Bruges – La coscienza dell’assassino”, altro pulp che nel 2008 rivelò il talento di questo autore al grande pubblico. Per questo suo ritorno, McDonagh ha rivoluto il protagonista Colin Farrell, a cui ha affiancato una moltitudine di star: Sam Rockwell, Christopher Walken, Woody Harrelson, Tom Waits, Abbie Cornish e Olga Kurylenko.
La storia è piuttosto complessa… Lo sceneggiatore Marty deve scrivere un film che si intitola “7 Psicopatici” e parla, appunto, di sette loschi figuri che incarnano diversi gradi di follia. Marty però non ha l’ispirazione e cerca consiglio da chi lo circonda, a cominciare dall’amico attore Billy che però, per sbarcare il lunario, rapisce cani insieme al socio Hans e poi va a riscuoterne la taglia che i proprietari mettono sul ritrovamento. Ma un giorno Billy e Hans rapiscono il cagnolino sbagliato, un adorabile shih tzu che appartiene al boss criminale Charlie. Anche Marty viene coinvolto nella storia e quando Charlie scopre la truffa, comincia a dare la caccia ai rapitori del suo cagnolino.
“7 Psicopatici” è una folle avventura che cambia registro continuamente, passando con estrema nonchalance dalla commedia allo splatter, come solo un pulp deve saper fare. Non tutto però funziona per il verso giusto e se all’inizio il gioco che mescola realtà con la finzione della sceneggiatura di Marty è divertente, alla lunga il film diventa ripetitivo e il lungo finale nel deserto non convince del tutto. Alcuni personaggi sono magnifici (l’Hans di Christopher Walken), altri talmente sopra le righe da risultare irritanti (il Billy di Sam Rockwell), ma di una cosa si deve prendere atto: le storie degli psicopatici di cui Marty scrive (il quacchero, il prete vietnamita e il killer di serial killer) sono davvero belle.

Iron Sky “Iron Sky” è il frutto della collaborazione tra Finlandia, Germania e Australia, più il contributo attivo degli internauti che hanno sostenuto economicamente il film tramite la tecnica del crowdfunding, fornendo il 10% dei 7.5 milioni di euro di budget del film. Un’impresa titanica che il giovane regista finlandese Timo Vuorensola ha portato avanti con caparbietà, dando vita a un inedito ibrido tra commedia, fantascienza e satira di costume.
“Iron Sky” racconta la storia di un astronauta americano (di colore, questo è importante!) che scopre sul lato oscuro della luna un insediamento di nazisti pronti a invadere la Terra. Catturato e “albinizzato”, l’astronauta viene portato sulla Terra da una truppa nazista alla ricerca di apparecchi tecnologici per dare energia al loro Crepuscolo degli Dei, una gigantesca astronave bellica che consentirà loro di conquistare il pianeta. Giungono negli Stati Uniti e qui i nazisti diventano pappa e ciccia con il Presidente (che somiglia a Sarah Palin!), mettendo in atto una strategia di collaborazione votata alla dittatura.
L’idea che sta alla base del film è tanto folle quanto geniale, una feroce critica alla politica internazionale (agli Stati Uniti in particolare) senza prendersi però sul serio, anzi gettando dentro il calderone nazisti seleniti che sembrano usciti da una barzelletta. Alcune trovate sono irresistibili (“Il grande dittatore” di Chaplin), altre francamente sciocche (il nero albinizzato) e stupisce come con un budget così basso abbiano confezionato un film così visivamente ricco e vario. Alla fine si ha la sensazione, però, che “Iron Sky” sia stata un’occasione sprecata, una burla del regista, che ha massimizzato i mezzi a disposizione per fare un film fin troppo leggero, malgrado il materiale tra le mani fosse di quelli davvero appetitosi. Si lascia guardare con piacere ma non graffia quanto avrebbe dovuto.

I bambini di cold rockE per ultima c’è la portata più succulenta del banchetto, il bellissimo nuovo film di Pascal Laugier, “I bambini di Cold Rock”. Con “Martyrs” Laugier si è fatto conoscere al mondo, uno spietato e intelligente horror che portava la tortura a gradi estremi e disturbanti pur rimanendo nei canoni del film d’autore. Con “I bambini di Cold Rock”, sua prima produzione americana, Laugier cambia completamente registro pur rimanendo estremamente riconoscibile nel trattare alcune tematiche sociali. Non si può dire troppo altrimenti si rischiano spoiler a raffica, ma anche “I bambini di Cold Rock”, così come “Martyrs”, è un film imprevedibile, capace di cambiare le carte in tavola almeno tre volte durante il suo svolgimento.
Il film ci racconta la triste storia di una cittadina dello stato di Washington in cui i bambini scompaiono senza lasciare traccia, in giro si dice che la colpa sia dell’Uomo Alto, una persona o una creatura che spunta dal buio e porta via i bambini. Quando anche il figlio dell’infermiera Julie viene rapito, la donna comincia un’odissea incredibile per riprenderlo, tra false piste, sospetti e segreti.
A reggere l’intero film sulle proprie spalle c’è la bravissima e intensa Jessica Biel, che qui da prova di grandi doti attoriali. Nel cast ci sono anche Stephen McHattie e la Jodelle Ferland di “Silent Hill”, ormai abbonata a ruoli da ragazzina disturbata in film horror. Qualche incongruenza di sceneggiatura c’è, soprattutto nel comportamento di alcuni personaggi, ma “I bambini di Cold Rock” è un film realmente valido che tiene incollati allo schermo dall’inizio alla fine.

I tre film sono stati distribuiti in home video da Moviemax sia in DVD che in alta definizione Blu Ray Disc.
Il Blu ray di “7 Psicopatici” ha un’ottima resa tecnica (è il migliore dei tre), con un video limpidissimo e attento alle tonalità di colore, così come un audio sorprendentemente chiaro. Ottimo anche il comparto extra che comprende le scene tagliate, le interviste agli attori (Colin Farrell, Sam Rockwell, Christopher Walken) e al regista, una nutrita serie di brevi speciali dedicati ad alcuni attori, ai personaggi (Il mazzo insidioso), alle location (Location da paura) e a Christopher Walken (Stalking Walken). Inoltre ci sono diversi trailer, tra cui il buffo “7 Psicogatti”, in cui ci sono gatti a recitare i ruoli degli attori!
Il blu ray di “I bambini di Cold Rock” ha un audio limpidissimo, mentre il video in alcuni momenti più bui presenta una leggera patina grigiastra che alcune volte i prodotti Moviemax contengono. Extra nella norma ma esaustivi con i trailer e una serie di interviste a Jessica Biel, Stephen McHattie, Clement Miserez e Pascal Laugier.
Di “Iron Sky” abbiamo invece esaminato il DVD, un buon prodotto che fa il suo lavoro sia per l’audio in Dolby Digital 5.1 (ma la traccia italiana è anche in DTS) che per il video piuttosto pulito. Molto buoni gli extra che comprendono un making of, un dietro le quinte, il trailer e il motion poster usato per la promozione in rete.

Se volete leggere la recensione di “Iron Sky” cliccate qui, se invece volete leggere la recensione di “I bambini di Cold Rock” cliccate qui.

Caratteristiche Blu Ray Disc di 7 PSICOPATICI
Video: HD 1920x1080p (2.35:1)
Audio: DTS-HD MA 5.1 Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Interviste, Speciali, Scene tagliate, Trailers

Caratteristiche Blu Ray Disc di I BAMBINI DI COLD ROCK
Video: HD 1920x1080p (2.35:1)
Audio: DTS-HD MA 5.1 Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Interviste, Trailers

Caratteristiche DVD di IRON SKY
Video: 16:9 (2.35:1)
Audio: DTS 5.1 Italiano, Dolby Digital 5.1, Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: Making of, Dietro le quinte, Motion Poster, Trailer

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 09/04/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags 7 psicopatici, colin farrell, sam rockwell, abbie cornish, olga kurylenko, i bambini di cold rock, jessica biel, pascal laugier, iron sky, nazisti sulla luna, moviemax, home video, dvd, blu ray disc, recensioni