NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

Un'anteprima di 40 minuti di "World War Z": una descrizione

World War ZGrazie alla divisione italiana di Paramount Pictures abbiamo avuto modo di assistere a un footage di ben 40 minuti dell'atteso zombie-movie apocalittico "World War Z", che uscirà nei cinema italiani il 27 giugno.

Vi ricordiamo che il film, che vede come protagonista e produttore Brad Pitt e in cabina di regia Marc Forster ("Quantum of Solace"), è ispirato all'omonimo romanzo di Max Brooks e racconta l'incredibile epidemia globale di quella che apparentemete sembra rabbia ma che ben presto si scopre essere un virus che uccide e rianima chi lo contrae, trasformandolo un una belva furiosa assetata carne e sangue. L'epidemia si propaga velocemente in tutto il mondo e il virologo delle Nazioni Unite Gerry Lane è costretto a lasciare la sua famiglia per dirigersi con alcuni militari nelle zone del mondo maggiormente colpite, così da trovare un rimedio a questa Apocalisse.

Ad accogliere la stampa per l'anteprima romana delle scene di "World War Z" c'erano dei militari con maschera antigas e altri in tuta anticontaminazione che consegnavano ai presenti un kit di sopravvivenza (una scatola con bibite e cibo) e li dotavano di un braccialetto luminoso che avrebbe distinto i sani dagli infetti.
Dopo una breve presentazione video da parte dello stesso regista Marc Forster, che avvertiva che le scene che sarebbero state proiettate non erano tutte ancora complete di postproduzione, è partita la proiezione.

Sei scene diverse, probabilmente proiettate in ordine cronologico, che mostravano:
- Il prologo del film con lo scatenarsi dell'epidemia in una grande città americana, dove Brad Pitt e famiglia sono bloccati nel traffico quando esplosioni e infetti scatenano l'isteria collettiva.
- Pitt cerca di mettere in salvo la sua famiglia salendo le scale di un palazzo sotto l'attacco continuo di zombi. Scopo raggiungere il tetto dove c'è un elicottero ad aspettarli.
- Una base militare su cui si discute delle prospettive di vita del genere umano.
- La visita di Pitt a una base sudcoreana dove si cercano i punti deboli degli infetti, apparentemete invulnerabili.
- Ulteriore visita di Pitt, stavolta a Israele, dove gli zombie riescono a scalare le mura che circondano la città facendo piramidi umane.
- Un viaggio in aereo dove la presenza di un infetto scatena il panico.

Come anticipato, non tutte le scene erano ancora definitive, alcune prive di effetti sonori, altre con effetti visivi incompleti (modelli grezzi in CGI e green screen ancora non sostituiti), ma l'impressione è stata senz'altro molto positiva.
Scene molto spettacolari e particalmente elaborate sia sotto l'aspetto dell'azione che sotto quello della tensione, con una prologo assolutamente impressionante per realismo e una scena - quella dell'aereo - realmente spaventosa.
Guardando il materiale messo a disposizione si ha, inoltre, la sensazione che il film sia molto più horror di quello che si potrebbe percepire dai trailer diffusi fino ad ora. L'azione e la catastrofe ci sono sensa dubbio, ma la primaria importanza della minaccia zombie da un taglio insospettabilemnte di genere al film. Gli zombie appartengono alla categoria "velocipedi" e per certi aspetti ricordano molto gli infetti di "28 giorni dopo" (all'inizio si parla anche del virus della rabbia come nel film di Boyle), ma dopo si intuisce la maggiore mostruosità della minaccia con la questione della quasi immortalità dei mostri.
Le scene di massa (che in parte si vedono anche nel trailer) sono realmente impressionanti e rappresnetano una sorta di primato nel cinema dei morti viventi, ma anche presi da soli gli zombie appaiono dannatamente minacciosi.
Dal canto suo, il personaggio interpretato da Brad Pitt appare ben lontano dall'eroe tutto di un pezzo che ci si potrebbe aspettare. Il film ha un taglio serio e realistico (per quanto possa essere realistico un film di zombie) e anche il protagonista piuttosto che un ammazza-mostri appare come un uomo vulnerabile e in balia degli eventi, costretto ad agire per l'interesse dell'umanità quando lui vorrebbe solo stare vicino alla sua famiglia.

Le prime impressioni sono dunque positive, ovviamente bisogna partire con il presupposto che con ogni probabilità ci sono state mostrate quelle che sono ritenute tra le scene più riuscite e d'impatto. Aspettiamo dunque il 27 giugno per poter dare un giudizio definitivo, ma per ora il film ci ha colpito davvero.

Di seguito il Trailer italiano del film.




Autore: Roberto Giacomelli - Data: 25/04/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags world war z, brad pitt, zombie, infetti, virus, anteprima, resoconto, uscita italiana, trailer