NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"The Grey" e "Cherry", recensioni Blu Ray Disc

The GreyTra le ultime uscite in home video della casa di distribuzione Koch Media ci sono due titoli che vale la pena di approfondire: uno è “The Grey”, il bellissimo film con Liam Neeson che abbiamo già avuto modo di vedere in sala lo scorso dicembre; l’altro è “Cherry”, singolare romance/drama sul mondo del porno, distribuito in Italia solamente in home video.

“The Grey” è un film di cui si sentiva il bisogno, un survival avventuroso che sembra appartenere a un’altra epoca, con i suoi tempi dilatati, l’umanità dei personaggi che però allo stesso tempo appaiono così fortemente cinematografici. Dramma e paura si mescolano e portano in scena un personaggio tormentato e vicino all’oblio assoluto, pronto a togliersi la vita per una ragione poco chiara ma legata alla perdita di una donna; la voglia di farla finita che paradossalmente muta in coriacea difesa della vita, l’istinto di sopravvivenza prevale e l’operaio/disinfestatore John Ottway si trova a lottare contro la natura e i fantasmi personali.
“The Grey”” ci racconta la drammatica vicenda – che una volta tanto sarebbe plausibile se tratta da una storia vera, ma non lo è! – di un gruppo di operai di un oleodotto in Alaska che sta tornando alle loro abitazioni dopo aver terminato il turno di lavoro. Gli uomini sono sull’aereo ma una tormenta di neve fa andare in avaria i motori causando un disastro. Si salvano in sette e devono vedersela, oltre che con le temperature polari, con un branco di giganteschi lupi affamati che li hanno presi di mira.
Il regista del film è Joe Carnahan che in tempi non sospetti ci aveva abituato a tutt’altro genere di opere con i fragorosi e ironici action-movie “Smockin’Aces” e “A-Team”, stupendoci dunque con un film drammatico e profondo come “The Grey”. L’attore protagonista, Liam Neeson, è ormai una garanzia, cavallo di razza nato a nuova vita grazie all’essersi cucito addosso riuscitissimi ruoli da duro in recenti action/thriller: fisico imponente, volto solcato dalle rughe, quasi un Clint Eastwood dei giorni nostri.
E poi ci sono loro, i lupi, spaventosi come raramente accade, temibili padroni dei boschi, quasi entità soprannaturali che danno la caccia a chi invade i loro territori ma si pongono anche come metaforici ostacoli da superare per vincere lotte interiori ben più complesse, come quelle a cui è sottoposto il nostro protagonista. Un gran film, dunque, che vale la pena di recuperare se ve lo siete persi al cinema.

CherryCambiamo genere con “Cherry”, un film del 2012 che si districa tra la commedia/romance e – più abbondantemente – il dramma, raccontandoci la storia di Angelina, una diciottenne bellissima (interpretata da Ashley Hinshaw) che vive in una famiglia disastrata, con un padre violento, una madre alcolizzata e una sorellina affidata alla tv. Dopo essersi prestata ad un servizio fotografico osé guadagnando una discreta cifra in denaro, Angelina decide di seguire questa strada trasferendosi a San Francisco con il suo migliore amico. Qui però entra in contatto con il mondo della pornografia e comincia a far strada nel settore dei video a luci rosse con lo pseudonimo Cherry.
Con piglio simile a quello adottato dal capolavoro di Paul Thomas Anderson “Boogey Nights – L’altra Hollywood”, anche “Cherry” ha un approccio al mondo del porno che cozza con le convinzioni comuni che lo vedono corrotto e pieno di orchi pronti ad “abusare” di chiunque e malati di sesso. Qui il porno è un ambiente sano e genuino, tranquillo e frequentato da persone accoglienti, accomodanti e gentili. Se Paul Thomas Anderson però offriva questo ritratto alternandolo al processo di autodistruzione del protagonista, tra droga e criminalità che però era legata al singolo individuo e non all’industria nel suo complesso, il regista di “Cherry” Stephen Elliott invece vuole esagerare e creare una sorta di metaforico contraltare all’orrore della quotidianità. Il settore dell’hard diventa così un utopico luogo in cui trovare conforto e amore dalla dura realtà esterna, una sorta di mondo ovattato contrapposto alla corruzione di borghesi cocainomani e famiglie degeneri. Quello che ne esce fuori è una descrizione allegorica che non ha assolutamente nulla di realistico e funziona più sotto il piano puramente narrativo che Elliott si è prefissato.
Il film presenta qualche lungaggine e uno stile falsamente sporco caratteristico di certo cinema indipendente americano, ma nel complesso si fa seguire con interesse e appassiona.
Ottima la protagonista Ashely Hinshaw, ma in ruoli di contorno troviamo anche nomi di rilievo come James Franco, Heather Graham, Lili Taylor e Dev Patel.

La Koch Media distribuisce i due film in DVD e in formato alta definizione Blu Ray Disc, toccando, come sempre, vertici qualitativi piuttosto alti.
Il Blu Ray di “The Grey” presenta un comparto audio potentissimo che guadagna soprattutto negli effetti sonori e nei momenti in cui il commento sonoro gioca con la drammaticità. Anche il video è di ottimo livello, con una leggera grana in alcuni dei momenti più concitati, ma si tratta di un espediente artisticamente voluto e riscontrabile anche al cinema.
Buono anche “Cherry” che gioca con l’aspetto da film indie nella tonalità grigiastra della fotografia che sottolinea la sua natura di digitale. Nulla da dire sull’audio, un Dolby Digital 5.1 chiaro e pulito.
Purtroppo però “Cherry” non presenta contenuti extra, a differenza di “The Grey” che ha un comparto extra piuttosto esauriente. Una serie di dietro le quinte (Uomo vs Natura, Condizioni estreme, Ancora nella mischia) per un totale di una decina di minuti, numerose interviste (Liam Neeson, Dermot Hulroney, Frank Grillo, Dallas Roberts, Joe Anderson, Nonso Anozie, Ben Bray, Joe Carnahan, Jules Daly), sei scene eliminate, un backstage da 7 minuti circa e il trailer.

Se vuoi leggere la recensione di “The Grey” clicca qui.


Caratteristiche Blu Ray Disc di THE GREY
Video: HD 1080p (16:9)
Audio: DTS-HD MA 5.1 Inglese, Dolby Digital 5.1 Italiano
Sottotitoli: Italiano non udenti
Extra: Interviste; Dietro le quinte; Scene eliminate; Backstage; Trailer

Caratteristiche Blu Ray Disc di CHERRY
Video: HD 1080p (16:9)
Audio: DTS-HD MA 5.1 Inglese, Dolby Digital 5.1 Italiano
Sottotitoli: Italiano per non udenti
Extra: /

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 17/05/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags the grey, cherry, liam neeson, james franco, ashley himshaw, heather graham, koch media, dvd, blu ray, home video, recensioni