NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"I Fantasmi di Bedlam", recensione della 1° stagione in DVD

I fantasmi di bedlam dvdLa Koch Media recupera per il mercato dell’home video la prima stagione di una serie televisiva inglese che sulle nostre televisioni satellitari è passata nel 2011. Si tratta di “I fantasmi di Bedlam”, serie horror ideata da Neil Jones, Chris Parker e David Allison per l’emittente satellitare Sky Living.
Attualmente in lavorazione per una terza stagione, “ I fantasmi di Bedlam” cerca di raccogliere sotto un unico tetto un po’ tutto ciò che concerne le ghost stories come ci sono state raccontate in letteratura e al cinema, mettendo in scena con 6 episodi a stagione, una storia dallo sviluppo orizzontale ma che usufruisce di episodi tendenzialmente autoconclusivi. La struttura è, dunque, quanto di più classico si possa immaginare, con dei casi di vendetta dall’aldilà che si consumano in ogni episodio, più una vicenda (piuttosto esile, a dire il vero) che si costruisce di episodio in episodio e che interessa in particolare il passato del protagonista e del luogo che fa da location all’intera serie.

“I fantasmi di Bedlam” ci racconta le storie che si svolgono al Bedlam Heights, un fatiscente ospedale psichiatrico che è diventato un lussuoso complesso di appartamenti in affitto. Il proprietario Warren Bettany gestisce l’immobile insieme a sua figlia Kate, ma un giorno arriva Jed, nipote di Warren, giunto sul luogo perché “informato” che Kate è in pericolo di vita. Jed, infatti, ha la facoltà di comunicare con gli spiriti e una misteriosa presenza lo avverte di pericoli che riguardano lui o i suoi conoscenti. Dopo essere risuscito a sventare la morte di sua cugina, che era finita nelle mire di una donna morta annegata nel suo appartamento a inizio secolo, Jed si rende conto che il tragico passato di Bedlam è ancora vivido in quel luogo e che gli ospiti del fu ospedale psichiatrico ora infestano l’edificio, colmi di rancore e pronti a scatenare sui nuovi abitanti di Bedlam Heights tutta la loro rabbia.
Tra vittime di pirati della strada, neonati sepolti vivi, bambine fantasma e amanti suicide vendicative, Jed si darà da fare per liberare le anime che infestano quell’edificio. Allo stesso tempo si dipana un mistero relativo alla scomparsa di alcune ragazze che porta proprio a Bedlam Heights e alcuni dettagli del passato di Jed lo collegano proprio a quel misterioso luogo.

La prima stagione di “I fantasmi di Bedlam” non è tra quelle cose che colpiscono particolarmente ne per originalità ne per qualità generale. Prendendo con ogni probabilità spunto dal successo del serial americano “Supernatural”, lo show di Sky Living cerca di seguire in maniera pedissequa tutti i topoi dell’horror a base di fantasmi, proponendo in sei puntate storie che si legano all’immaginario collettivo riguardante questo argomento. Jones, Parker e Allison mettono nel calderone un po’ di tutto, come hanno fatto del resto gli autori di “American Horror Story” (ma con maggior compattezza narrativa in confronto alla “creatura” di Ryan Murphy), condensando in una manciata di episodi ospedali psichiatrici, fantasmi vendicativi di tutti i tipi (compresa l’iconica bambina biancovestista che “vuole giocare” con i vivi), scienziati pazzi, un giallo su ragazze scomparse e i classici intrighi famigliari che hanno origine nel passato. Nulla di nuovo sotto il sole e soprattutto per chi di horror ne mastica il senso di déjà-vu sarà massiccio, tanto che non si fatica a prevedere come questo serial possa affascinare maggiormente chi non abbia troppa familiarità con il genere.
Discreto il lavoro sui personaggi principali, con intrecci, sottostorie e rivelazioni che pian piano fanno capolino. Il protagonista Jed, interpretato dal poco espressivo Theo James di “Underworld – Il risveglio”, ha potenzialità che nella prima stagione ancora non sono riuscite ad emergere, visto anche il brusco finale che lascia troppe domande senza risposta proprio mentre la matassa cominciava a dipanarsi. A conti fatti, i personaggi più carismatici e interessanti di questa prima serie sono quelli femminili, la dolce e fragile Molly (Ashley Madekwe, vista anche in “Star System”) e l’ambigua Kate (Charlotte Salt), probabilmente il personaggio più complesso dell’intera serie, visto il comportamento spesso contraddittorio.

La Koch Media ha distribuito la prima stagione di “I fantasmi di Bedlam” solo in DVD tralasciando l’alta definizione, ma il risultato del supporto digitale è comunque ampiamente soddisfacente, vista l’ottima qualità sia audio che video del prodotto. L’immagine è pulitissima senza mai neanche una sbavatura e questo non sempre accade quando si tratta di serie tv in DVD (basti pensare ad alcuni prodotti Buena Vista/Disney e Warner), così come il comparto audio, che servendosi di un 2.0 Stereo non ci fa comunque notare più di tanto i canali di diffusioni ridotti.
Purtroppo zero extra.
I sei episodi della prima stagione sono distribuiti su due dischi.

I FANTASMI DI BEDLAM – STAGIONE 1
Label: Koch Media
Formato: DVD
Video: 2:35.1
Audio: Italiano, Inglese 2.0 Stereo
Sottotitoli: Italiano
Extra: n.c.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 17/10/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags i fantasmi di bedlam, dvd, home video, koch media, recensione, theo james, serie tv horror, fantasmi, luogo infestato, Ashley Madekwe, charlotte salt