NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

La Stanza di Lamberto Bava

Reduce da due (molto) modesti horror (“The Torturer” e “Ghsot son”) , Lamberto Bava, figlio di uno dei più grandi registi di genere che l’Italia abbia avuto, nonché autore dell’indimenticabile “Demoni”, è nuovamente al lavoro. La sua prossima fatica si intitolerà “Stanza 213” è sarà un classico thriller all’italiana come se ne facevano trenta anni fa. La storia, in breve, narra l’avventura di una criminologa che si trova ad indagare su una serie di sanguinosi omicidi; il modus operandi rimanda alle gesta di un famoso serial killer che ha sconvolto la popolazione per anni, però il killer in questione si trova da sei mesi in coma irreversibile. Chi è dunque a compiere gli omicidi? Un copycat, oppure la soluzione implica forze ben peggiori?
A detta dello stesso Bava, “Stanza 213” sarà un film estremamente crudo e sanguinario. Ci sarà da fidarsi? La storia non è il massimo dell’originalità, ma un barlume di speranza è sempre bene riporlo.
Inoltre, Lamberto Bava ci rammenta che gli “Italian Masters of Horror”, in cui è coinvolto in prima persona, sono ancora in cantiere e, probabilmente, verrà dato il primo ciak a novembre di quest’anno; sembra che anche Ruggero Deodato sia entrato in qualche modo a far parte del progetto.
Per maggiori informazioni, vi rimandiamo a news future.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 26/07/2007 -
Contatto: roberto.giacomelli@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags