NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"L'esorcista - 40° anniversario" e "La maschera di cera 3D", recensione Blu-ray Disc

L'esorcistaIn concomitanza con l’appena passata festività di Ognissanti, la Warner Home Video ha distribuito in edizione Blu-ray Disc due intramontabili classici dell’horror, “L’esorcista” – nella lussuosa edizione/cofanetto per il 40° anniversario – e “La maschera di cera” di André de Toth, distribuito per la prima volta in Italia in alta definizione e per giunta in 3D!

Sul film “L’esorcista”, che William Friedkin trasse nel 1973 dal romanzo di William Peter Blatty, si sono spesi fiumi e fiumi di inchiostro e di certo non staremo qui a rimarcare per l’ennesima volta la grandezza di uno dei pilastri del genere horror nonché vero capolavoro della cinematografia mondiale… ormai è noto e non possiamo che abbracciare questo giudizio. Il punto focale, piuttosto, risiede nell’immortalità di quest’opera che ci è confermata ogni qual volta “L’esorcista” torna a solcare il grande schermo.
Nel 1973 il successo fu enorme, ben 440 milioni di dollari worldwide che fecero dell’opera di Friedkin il film con divieto ai minori più remunerativo di sempre e gli consentirono di entrare nella top 10 dei film più visti fino a quel momento. “L’esorcista” mise d’accordo critica e pubblico, quest’ultimo coinvolto a tal punto da essere stato soggetto a frequenti malori che accompagnarono diverse proiezioni del film in giro per il mondo, accrescendo ancor più la risonanza verso questo titolo. Nel 2000 il capolavoro di Friedkin è stato riproposto al cinema in una versione che fino a quel momento non si era mai vista in giro, la leggendaria “versione integrale”, che conteneva diverse scene aggiuntive – tra cui la leggendaria “spider walk”, all’epoca non inserita per la non riuscita degli effetti speciali, poi corretti in digitale – per un totale di circa 11 minuti in più. Nuovo successo, che consentì ai giovani di inizio millennio, che per lo più conoscevano “L’esorcista” per le cronache di paura raccontate dai genitori, di poter tastare col proprio sguardo il film di Friedkin.
Ma la storia si ripete! In occasione dei 40 anni dalla prima uscita nelle sale, la Nexo Digital ha proposto nuovamente “L’esorcista” al cinema, un solo giorno, a fine giugno, in una versione rimasterizzata digitalmente per l’occasione. Ed è proprio per celebrare lo stesso motivo che la Warner Home Video ha rieditato in Blu-ray Disc il film di Friedkin in un cofanetto a 3 dischi che tutti i collezionisti dovrebbero assolutamente procurarsi. Non troppo tempo fa, la Warner aveva già proposto “L’esorcista” in alta definizione in un’edizione a doppio disco già ottima, ma ora abbiamo con questo cofanetto 40° Anniversario l’edizione definitiva del film di Friedkin.
I tre dischi che compongono questo cofanetto comprendono: la versione cinematografica originale con relativi extra, la versione estesa del 2000 con relativi extra e un terzo disco bonus con contenuti esclusivi. La versione originale del 1973 è accompagnata dall’introduzione (opzionale) del regista e da uno stuolo di extra che comprendono: il commento audio di Friedkin e William Peter Blatty, storyboard originali, una decina di minuti di interviste, finale alternativo, il completissimo documentario “Paura di Dio”, realizzato dalla BBC per i 25 anni del film e della durata di ben 1 ora e 17 minuti. A concludere spot tv e trailer.
Ma siamo solo a un disco! Perché nel secondo, insieme alla versione estesa del film, ci sono: il commento audio di Friedkin, lo speciale di 30 minuti ”Raising Hell: Le riprese del film”, lo speciale sulle locations (9 minuti) e lo speciale “Faces of evil” (10 minuti) in cui ci vengono spiegate le diverse versioni circolanti del film. Anche in questo caso completano il tutto spot tv e trailer.
Ma il vero fiore all’occhiello di questo cofanetto è il terzo disco con i contenuti speciali inediti che comprendono due documentari. “Beyond Comprehnsion”, che in quasi mezz’ora ci mostra l’autore del romanzo e della sceneggiatura William Peter Blatty pronto a rievocare aneddoti e curiosità sulla stesura del romanzo e della sceneggiatura. C’è poi “Talk of the Devil” che in circa 20 minuti ci introduce al caso di Padre Eugene Gallagher, vero esorcista che ispirò Blatty nella stesura del suo romanzo.
Ottimi sia il video che l’audio, restaurati e praticamente impeccabili soprattutto se si tiene conto che stiamo parlando di un film di quarant’anni fa. La traccia audio italiana è in Dolby Digital 5.1 per la versione originale e in DTS 5.1 per quella integrale, quindi possiamo ritenerci assolutamente soddisfatti!
Per concludere, però, aggiungiamo che il cofanetto è in slipcase e al suo interno c’è perfino un elegante libricino che parla del film (in lingua inglese, però), ovvero un estratto dall’autobiografia di Friedkin “Il buio e la luce”, che recentemente è stato editato in Italia da Bompiani.

La maschera di cera 3DAltra ottima edizione per un altro classico del cinema horror americano “La maschera di cera”, l’imponente rivisitazione del classico di Michael Curtiz ad opera di André de Toth con l’immenso Vincent Price nelle vesti di protagonista.
Anche in questo caso siamo di fronte a un colosso del cinema horror, un film seminale, forse più a livello tecnico che narrativo. Eh già, perché lo status di remake debilità la portata innovativa del film di de Toth sotto un punto di vista puramente narrativo, ma “La maschera di cera” ha comunque il merito di aver lanciato Vincent Price nel mondo del cinema fantastico e di essere stato il primo horror ad utilizzare la tecnica del 3D.
La storia si incentra sul personaggio del prof. Jarrod (Price), curatore di un museo delle cere che rimane orrendamente sfigurato in un incendio doloso appiccato al suo museo. Dato per morto, Jarrod si vendica contro chi ha attentato alla sua vita e ricostruisce il suo museo utilizzando come involucri alle sue nuove statue di cera veri cadaveri.
La Warner fa le cose in grande e distribuisce il film di de Toth in Blu-ray 3D. Per esperienza sappiamo che quando un vecchio film pensato per l’obsoleta tecnica del 3D analogico viene convertito nel moderno digital 3D i risultati non sono dei migliori, eppure “La maschera di cera” presenta un effetto stereoscopico davvero ottimo e sorprendente, per certi aspetti migliore di molti film moderni. Il senso di profondità è costante e funzionale alla creazione dell’atmosfera e ci sono perfino alcuni effetti di rilievo (il gioco del tamburello dell’imbonitore, per esempio), che accentuano anche il carattere ludico di questa tecnologia.
Video di grande qualità e seppure il film sia proposto nel formato originale in 4:3, la tenuta dei colori e soprattutto dei neri è perfetta. Audio traccia italiani in 1.0, ma fa il suo lavoro con dovizia.
Una bella sorpresa è rappresentata dai contenuti extra che contengono il commento audio di David Del Valle e Constantine Nasr, il trailer dell’epoca, “Cronache” (ovvero alcuni filmati promozionali dell’epoca) e il documentario inedito “La maschera di cera: quello che non avete mai visto prima”, circa 50 minuti di interviste e testimonianze a nomi illustri del cinema e della cultura fantastica che parlano del film e dell’influenza che ha avuto sul loro lavoro. Come se non bastasse, il blu-ray comprende anche il film del 1933 “Mystery of the Wax Museum”, in lingua originale e sottotitoli in italiano.
Insomma, due Blu-ray da non lasciarsi sfuggire!

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 11/11/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags la maschera di cera 3D, andre de toth, vincent price, l'esorcista, cofanetto, 40° anniversario, versione integrale, versione originale, william friedkin, blu ray, home video, warner bros