NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

TOP 5: i migliori e i peggiori horror del 2013

Top 5 2013Un’altra annata cinematografica sta giungendo al termine e così possiamo fare un bilancio su quello che il 2013 ci ha offerto in quanto a brividi e paura. Forse questa è stata un’annata un pochino sottotono, priva di reali film iconici che riusciranno a farsi ricordare nel tempo, come lo scorso anno, per esempio, era accaduto con “Quella casa nel bosco” o “Prometheus”, ma non ci sono stati neanche picchi di reale bruttezza o quelle cocenti delusioni che fanno male al cuoricino rattrappito dell’horror fan, come lo scorso anno è accaduto, per esempio, con il “Dracula” di Dario Argento.
Un’annata piuttosto anonima, dunque, questo 2013, anche se ha visto il ritorno di un vero mito dell’horror come Leatherface con il pregevole “Non aprite quella porta 3D”, oppure il nuovo - ahinoi deludente – film di Rob Zombie “Le streghe di Salem”, un atteso e temuto remake come quello de “La Casa”, o un altro ritorno celebre che molti fan del fanta-horror aspettavano da tempo, ovvero quello di Riddick con l’omonima pellicola. Ma questo è stato anche l’anno dei fantasmi (“La Madre”, “L’evocazione”) e delle produzioni BlumHouse, che ormai si è imposta come nuova casa di produzione leader nel genere horror, avendo portato sul grande schermo, solo quest’anno, ben 4 film: “Sinister”, “La notte del giudizio”, “Insidious 2: Oltre i confini del male” e “Dark Skies – Oscure presenze”.
L’annata che sta per terminare è stata anche povera di cinema italiano di genere sul grande schermo. Pochi sono stati i film nostrani a guadagnarsi una distribuzione cinematografica e ad eccezione del buon “Tulpa” di Federico Zampaglione, gli altri era una vera impresa riuscire a trovarli in programmazione in qualche sala, come è accaduto con il desaparecido “Midway – Tra la vita e la morte” di John Real (che infatti non siamo neanche riusciti a vedere), “Nero Infinito” di Giorgio Bruno, “Multiplex” di Stefano Calvagna e “The Butterfly Room – La stanza delle farfalle” di Gionata Zarantonello. È andata meglio a chi è uscito solo in home video, raggiungendo paradossalmente maggiore visibilità, come nel caso del bellissimo “Fairytale” di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia, il riuscito “The Gerber Syndrome – Il contagio” di Maxì Dejoie, “Circuito Chiuso” di Giorgio Amato, “Canepazzo” di David Petrucci, “Come una crisalide” di Luigi Pastore, “Naftalina” di Ricky Caruso e i due zombie-movie del duo toscano Luca Boni e Marco Ristori, ovvero “Eaters” e “Zombie Massacre”.
Un discorso a parte per l’home video internazionale, che ormai da qualche anno a questa parte si riduce sempre più e che quest’anno ci ha dato davvero poca roba e spesso di qualità molto bassa o decisamente mediocre, come è accaduto con “Wrong Turn 5: Bagno di sangue”, “Rogue River”, “Lake Placid 4”, “Alyce”, “Fright Night 2: Sangue fresco” e “Silent Night”… settore nel quale si sono contraddistinti giusto due pezzi da 90 come “The Divide” di Xavier Gens e “La maledizione di Chucky” di Don Mancini.
Ma ora passiamo ai fatti ed eccoci giunti alle top 5 dei migliori e peggiori horror del 2013.
Come in passato ci siamo posti dei paletti: solo film distribuiti regolarmente al cinema nel 2013 (anche se l’anno di produzione è precedente) e dunque escludiamo i prodotti che da noi sono stati destinati esclusivamente all’home video, e solo i film che rientrano più propriamente nel genere horror, con le contaminazioni del caso, ma escludendo così quei prodotti che magari abbiamo trattato durante questi mesi (come “Pacific Rim”, “Beautiful Creatures”, “Solo Dio perdona” o “Elysium”, per esempio) ma che si discostano troppo dal genere. Inoltre vi informo che le top 5 esprimono il solo giudizio di chi firma l’articolo e non dell’intera redazione di Horrormovie.it.
E con ciò, vi auguro un terrificante (in senso buono, eh) 2014!

TOP 5 – I PEGGIORI

5. LE STREGHE DI SALEM
Un autore cult come Rob Zombie vuole darsi un tono autoriale ma non centra il bersaglio realizzando un goffo miscuglio tra Kubrick, Russell e Polanski. Perchè??? Rob, Rob… cosa ci combini? Sta roba non fa per te, ridacce i Reietti del Diavolo! Presuntuoso e soporifero.
Le streghe di salem





















4. THE BAY
L’ennesimo mockumentary horror porta l’insospettabile firma di Barry Levinson, autore di “Rain Man” e “Sleepers”. Un film tutto sbagliato, dove manca il senso di immedesimazione e il benché minimo sentore di tensione o paura. Si guarda passivamente, si sbadiglia molto e ci si sente presi in giro per non aver potuto vedere i pidocchi giganti di cui tutti nel film parlano.
The Bay



















3. THE LAST EXORCISM: LIBERACI DAL MALE
“L’ultimo esorcismo” era una sfiziosa variante del filone demoniaco con lo stile del falso documentario, questo sequel è il NULLA. Si abbandona la tecnica del mockumentary, si torna a far possedere la povera Ashley Bell dal demone zozzone ma il film non ha picchi e per il buon 90% della sua durata gira letteralmente a vuoto. L’inutilità portata sul grande schermo.
The Last Exorcism 2



















2. MULTIPLEX
Uno dei pochi horror italiani ad essere arrivati quest’anno al cinema è il peggior horror italiano di quest’anno. Stefano Calvagna, che è legato a ben altri generi, si cimenta per la prima volta con l’horror ed è chiaro che non ha le conoscenze adatte per realizzare uno slasher. Banale, involontariamente ridicolo e con attori poco convincenti.
Multiplex



















1. SMILEY
Ma come è possibile che nel 2013 possano propinarci ancora questa roba? “Smiley” sarebbe stato un prodotto concettualmente vecchio anche 1995, nel suo stanco riproporre la formula del teen-slasher senza fantasia e pudico in ogni sua componente. Non scorre sangue, gli attori sono cani, la storia è scema e il finale irritante. Peggio di così solo un cucchiaio di olio di fegato di merluzzo.
Smiley





















TOP 5 – I MIGLIORI

5. LA NOTTE DEL GIUDIZIO
Ci sono film a cui basta un soggetto azzeccato per farsi ricordare e ci sono film che uniscono a questo soggetto anche una realizzazione decisamente buona. È quello che accade a “La notte del giudizio”, che immerge Ethan Hawke e Lena Headey in un assedio da incubo lungo tutta una notte. Non mancano frecciatine da critica sociale, sembra un film degli anni ’80!
La note del giudizio


















4. LA FINE DEL MONDO
Edgar Wright completa la sua “trilogia del cornetto” con un divertentissimo omaggio alla fantascienza anni ’60 e “La fine del mondo” è uno di quei prodotti scanzonati e ben confezionati che ti lasciano di buon umore a fine visione. Ottima sceneggiatura e vedere Simon Pegg, Nick Frost e Martin Freeman in una situazione da “Invasione degli ultracorpi” è uno sfizio impagabile.
La fine del mondo



















3. LA MADRE
Ottimo esordio per Andy Muschietti che sotto l’ala protettrice del suo mentore Guillermo Del Toro porta in scena l’idea di un suo precedente cortometraggio. Paura e commozione per una fiaba horror di quelle che lasciano il segno e il personaggio della Madre è un “mostro” nuovo e originale.
La Madre




















2. L’EVOCAZIONE
La dimostrazione che pur non raccontando nulla di innovativo ma raccontandolo comunque con grande maestrina si possono raggiungere livelli qualitativi davvero alti. Mescolando “Amityville Horror” con “L’esorcista”, il talentuoso James Wan realizza un perfetto manuale della paura. Ottimi attori, regia ispiratissima e momenti di spavento davvero efficaci. A suo modo è già un classico!
L’evocazione



















1. LA CASA
Molti fan sono partiti prevenuti perché “toccare” un capolavoro come “La Casa” di Sam Raimi è un po’ come andarsela a cercare. Eppure, sotto l’egidia produttiva dello stesso Raimi, l’esordiente Fede Alvarez ha fatto un piccolo miracolo, cogliendo l’anima del film originale ma modificando radicalmente tutto il resto. Momenti di puro terrore, violenza estrema e tante trovate divertenti per uno dei migliori remake horror di sempre.
La Casa

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 31/12/2013 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags classifica 2013, top 5 film 2013, miglior horror del 2013, peggior horror del 2013, smiley, la casa, horrormovie.it, roberto giacomelli