NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Sotto Shock", "Bordello of Blood" e "L'occhio che uccide", recensione dei nuovi home video Pulp Video

Sotto shockChe la Pulp Video sia ormai un’istituzione nel panorama del cinema di genere divenuto cult è risaputo, ma tra le ultime uscite abbiamo tali “chicche” per noi amanti dell’horror da causare un sorriso a 32 denti permanente. Tra i titoli distribuiti nel periodo pre-natalizio ci sono stati infatti almeno tre film che mancavano colpevolmente dal mercato italiano, ovvero “Sotto Shock” di Wes Craven, “Bordello of Blood – Il piacere del sangue” della serie Racconti dalla Cripta e il classico dei classici “L’occhio che uccide” di Mike Powell.

Quando si parla di Wes Craven deve esserci la consapevolezza che abbiamo a che fare con un Maestro del cinema horror di quelli imprescindibili che hanno influenzato un’intera generazione di cineasti e almeno due generazioni di spettatori. “L’ultima casa a sinistra”, “Le colline hanno gli occhi”, “Nightmare” e “Scream” hanno fatto talmente tanti proseliti da essersi imposti come veri caposaldi del genere, vantando remake e imitazioni a più non posso. Eppure, di tanto in tanto, qualcuno spara a zero su Craven considerandolo sopravvalutato, forse dimenticando che senza il suo contributo una consistente fetta del cinema horror contemporaneo – soprattutto quella legata alla figura dei boogeymen – non ci sarebbe mai stata. Certo, è vero che in oltre 40 anni di carriera il regista di “Il serpente e l’arcobaleno” abbia preso qualche granchio che può rispondere al titolo di “Invito all’inferno”, “Le colline hanno gli occhi 2” o “Vampiro a Brooklyn”, ma tirando le somme la sua filmografia è clamorosamente dominata da perle, a volte minori, ma di significativa importanza. “Sotto Shock” rientra in questa categoria, film finiti in secondo piano per tutta una serie di ragioni ma che sicuramente meritano attenzione anche in previsione di una riscoperta.
“Sotto Shock” nasce chiaramente dalla volontà di creare un nuovo Freddy Krueger, personaggio che tanta fortuna portò a Craven e alla New Line soprattutto, giunto in quel periodo alla soglia di un quarto capitolo per la saga di Nightmare. Horance Pinker, che è efficacemente interpretato da Mitch Pileggi che poi troverà la fortuna in “X-Files”, è un mostro che funziona e spaventa, un elettricista serial killer e satanista che trova il modo di tornare dalla morte grazie all’elettricità. L’espediente di trasferire l’essenza malvagia del killer da un individuo a un altro è sospettosamente debitrice da “L’alieno” di Jack Sholder, anche se Craven ha sempre dichiarato di avere già scritto la sceneggiatura quando “L’alieno” doveva ancora uscire… idea che comunque verrà ampiamente saccheggiata da molti film a venire (“Pentagram”, “La Casa 7”, “Jason va all’inferno”, “Il tocco del male” e “Devil’s Tatoo”).
Qua e là nel film di Craven c’è qualche ingenuità che si poteva facilmente evitare, come l’espediente dei sogni premonitori – anch’esso chiaramente riciclato da “Nightmare” – e l’intervento della ragazza del protagonista dall’al di là, che stonano un po’ con la compattezza e coerenza della trama. Ma “Sotto Shock” diverte come solo alcuni film degli anni ’80 sapevano fare e la frecciatina alla tv spazzatura che compare nel finale è la ciliegina sulla torta. La colonna sonora del film è fantastica!

Il DVD della Pulp Video si difende benissimo sotto ogni punto di vista. Innanzitutto parliamo della versione integrale del film, recuperata da una versione home video estera (in Italia, all’epoca del VHS Penta Video il film presentava dei micro-tagli nelle scene degli omicidi) ed è presentata in formato video corretto 1.85:1, cosa che non si dovrebbe dare per scontata, visto che in passato la Pulp ha sbagliato qualche formato. La resa video è molto pulita, con un’immagine cristallina che rende bene anche nelle frequenti scene notturne. Buono anche l’audio, con una traccia italiana rielaborata in 5.1 in maniera sufficiente. Nota dolente gli extra, completamente assenti.

Bordello of Blood“Bordello of Blood”, che in Italia è stato distribuito come “Il piacere del sangue”, è il secondo lungometraggio prodotto da Robert Zemeckis e Joel Silver e tratto dalla serie tv di successo “Tales from the Crypt”. Nel 1995 era già stato prodotto il bellissimo “Demon Knight – Il cavaliere del male”, interpretato da William Sadler, Jada Pinkett e Billy Zane, un buon successo di cassetta che portò all’immediata messa in cantiere di un ulteriore lungometraggio che prendesse spunto da quella serie tv antologica omaggiando i vecchi e cari fumetti horror della EC Comics.
“Il piacere del sangue” è un passo indietro in confronto a “Il cavaliere del male”, ma parliamo pur sempre di un film godibilissimo che fa passare un’ora e mezza di divertimento e spensieratezza, tra battute ed effetti gore/splatter davvero meritevoli. La storia si incentra sul ritrovamento del cadavere di Lilith, regina dei vampiri, che viene riportata in vita e condotta negli Stati Uniti, dove gestisce un bordello mascherato da agenzia di pompe funebri e dove tutte le prostitute sono delle vampire. Quando Caleb scompare, sua sorella Katherine ingaggia il detective Rafe Guttman per ritrovarlo e tutti gli indizi conducono proprio al Bordello di sangue.
Il regista Gilbert Adler, con una carriera già rodata nella serie tv, confeziona un film molto ironico, a volte quasi demenziale che a più riprese scimmiotta il “Dal tramonto all’alba” di Rodriguez che era uscito solo l’anno prima, rubandogli, per esempio, l’espediente delle pistole giocattolo caricate con l’acqua santa. Tutto sa molto di farsa e l’estetica è simile a quella di un film tv, ma un fan dell’horror troverà decisamente pane per i propri denti.

Il DVD di “Bordello of Blood – Il piacere del sangue” è nella media, con una resa video buona anche se non di altissima qualità, ma questo è dato principalmente dalla fotografia un po’ “sbiadita” dello stesso film. Audio mono e rielaborato in 5.1 per la traccia italiana che sa fare il suo dovere ed extra “basic” per gli standard della Pulp Video, con trailer originale e galleria fotografica. Ovviamente il film è presentato nella sua versione integrale.

L’occhio che uccideDal quasi trash anni ’90 e il cult da riscoprire degli anni ’80, passiamo a un classicone anni ’60, ovvero “L’occhio che uccide”, il seminale film di Michael Powell che ha fatto un po’ da apripista – insieme a “Psycho” di Hitchcock – a un po’ tutto il thriller-horror che è seguito.
La storia si incentra sull’attività criminale di Mark Lewis, un operatore cinematografico introverso e schivo che a tempo perso uccide le persone riprendendo tutto con la sua videocamera. C’è lo zampino di un trauma famigliare infantile…
Vero caposaldo del cinema, “L’occhio che uccide” all’epoca non fu ben accolto da pubblico e critica, diventando un film “fondamentale” solo con il passare degli anni, quando ci si rese conto che tante idee utilizzate da altri venivano proprio dal film di Powell.
Elegante nella messa in scena, audace sotto l’aspetto più exploitativo e con molte belle intuizioni narrative, “L’occhio che uccide” non ha goduto ad oggi di buone edizioni home video, uscito anche in tempi relativamente recenti in DVD con la A&R Productions. Oggi, invece, il film di Powell vede la luce grazie alla Pulp Video per la prima volta in Italia in alta definizione Blu-ray Disc e la qualità è decisamente soddisfacente. Video nitido e pulito con un piccolo miracolo di restauro e audio in 5.1 per la traccia italiana. Gli extra pochini e comprendo il trailer originale, la galleria fotografica e la galleria dei poster. Il film è disponibile anche in versione DVD.

SOTTO SHOCK di Wes Craven
Label: Pulp Video
Formato: DVD
Video: 1.85:1
Audio: Italiano 5.1 e 2.0, Inglese2.0
Sottotitoli: Italiano
Extra: /

BORDELLO OF BLOOD – IL PIACERE DEL SANGUE di Gilbert Adler
Label: Pulp Video
Formato: DVD
Video: 1.78:1
Audio: Italiano 5.1, Italino e Inglese 2.0
Sottotitoli: Italiano
Extra: Photogallery, Trailer originale

L’OCCHIO CHE UCCIDE di Michael Powell
Label: Pulp Video
Formato: Blu-ray Disc (disponibile anche in DVD)
Video: 1080p 16:9
Audio: Italiano 5.1, Italiano e Inglese 2.0
Sottotitoli: Italiano
Extra: Trailer originale, Photogallery, Manifesti

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 19/01/2014 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags sotto shock, horance pinker, wes craven, bordello of blood, il piacere del sangue, racconti dalla cripta, l'occhio che uccide, michael powell, blu ray disc, dvd, home video, pulp video, cg home video, recensione