NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Frankenstein's Army", la recensione del Blu-ray

Frankenstein's Army DVDDopo aver distribuito nelle sale “Parker”, film action con Jason Statham e Jennifer Lopez, la neonata casa di distribuzione Indie Pictures compie il suo debutto nell’home video con un titolo bizzarro e accattivante, un film d’exploitation che farà sicuramente la gioia di tutti i fan accaniti dell’horror a tinte splatter: “Frankenstein’s Army”.

Non è certo la prima volta che la Seconda Guerra Mondiale diviene autentico campo di battaglia per un film dell’orrore così che, gli zombie nazisti, non rappresentano certo una novità. Senza andare troppo indietro nel tempo, infatti, possiamo ricordare il mediocre “Dead Snow” del norvegese Tommy Wirkola, che solo qualche tempo fa è arrivato anche da noi grazie a 01 Distribution. Ma se il film di Wirkola portava in scena dei semplicissimi zombie in divisa nazista, con “Frankenstein’s Army” si compie un passo ulteriore e ciò che viene portato in scena è pura follia. Il film, opera prima di Richard Raaphorst, utilizza il linguaggio del found footage per raccontare la storia di un gruppo di soldati russi che, in marcia verso la Germania Orientale sul finire della guerra, si avventurano all’interno di un laboratorio segreto nazista dove si stanno svolgendo terrificanti esperimenti che prendono spunto dal diario di Victor Frankenstein. Lo scopo nazista è quello di creare un esercito di super-soldati fondendo insieme parti meccaniche ai pezzi dei soldati morti in battaglia. Per i soldati russi riuscire ad uscire sani e salvi dai laboratori non sarà certo un’impresa semplice. Il film si presenta come un festino a base di splatter artigianale piuttosto notevole e l’idea di realizzare un mokumentary nel passato, durante la guerra, risulta un’idea piuttosto originale e azzeccata. Allo stesso modo risultano vincenti gli zombi, realizzati con un look steampunk accattivante ed effetti speciali un po’ casalinghi ma senza ombra di dubbio funzionali. Ogni tanto può essere riscontrato qualche piccolo problema di ritmo, soprattutto nella parte centrale in cui l’azione tende a risultare un po’ troppo ripetitiva, ma nel complesso il film risulta non privo di un certo fascino.

Il film viene distribuito da Indie Pictures, con il sostegno di 01 Distribution, sia in formato DVD che in alta definizione Blu-ray disc. Noi abbiamo preso in esame il formato in alta definizione che risulta abbastanza soddisfacente. Se già a stupire è il fatto in se che un film del genere abbia catturato l’interesse di un distributore italiano, ancora più sorprendete è vedere che venga trattato anche piuttosto bene in un blu-ray disc di buona fattura, soprattutto per ciò che concerne la resa video ed audio. Il film ha un immagine sporca e volutamente grezza, trattandosi di un mokumentray ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale che cerca di simulare la vecchia pellicola, ma al di la di questo fattore stilistico la resa è comunque nitida. Anche l’audio in 5.1 risulta chiaro e squillante. Tra i contenuti extra, invece, troviamo un Making-of piuttosto corposo, della durata di 32 minuti, che alterna dietro le quinte ad interessanti interviste al cast e alla crew. Unico vero neo del pacchetto è che il lungo inserto speciale non gode del supporto della funzione sottotitoli.
Il film è disponibile in vendita dal 22 maggio anche nell’esclusiva edizione da collezione gift box, contenente l’action figure di uno zombot.

FRANKENSTEIN’S ARMY di Richard Raaphorst

Label: Indie Pictures / 01 Distribution
Formato: Bluray Disc (disponibile anche in DVD)
Video: 1.78:1 (16/9)
Audio: Italiano, Inglese 5.1
Sottotitoli: Italiano
Extra: Making-of

Se vuoi leggere la recensione di “Frankenstein’s Army”, clicca qui

Autore: Giuliano Giacomelli - Data: 21/05/2014 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags frankenstein's army, dvd, blu ray, gift box, indie pictures, zombie nazisti, horror belga, richard raaphorst, recensione, home video