NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"True Blood" la quinta stagione completa: recensione del DVD

true blood 5In onda con grande successo dal settembre 2008 sul canale statunitense HBO, la serie tv “True Blood” si sta avviando a una conclusione. La settima e ultima stagione verrà trasmessa, infatti, a partire dal 22 giugno e dal 30 anche in Italia su Fox. Ma in attesa di vedere come andranno a finire le vicissitudini di Sookie Stackhouse e dei vampiri Bill ed Eric, è doveroso un ripasso delle stagioni precedenti, tutte edite in DVD da Warner Bros. Home Entertainment, che ha appena portato sul mercato anche il cofanetto con la quinta stagione completa.

Creata da Alan Ball – che in passato molti hanno conosciuto per l’originalissima “Six Feet Under” – e tratta dal ciclo di romanzi dedicati a Sookie Stackhouse scritti da Charlaine Harris, “True Blood” è stata tra le serie televisive di maggior successo dell’emittente HBO.
Per il momento seconda solo a “Il trono di spade” per quanto riguarda gli ascolti del network, la serie horror di Ball ha però perso il suo creatore proprio con questa quinta stagione, ultima che lo vede in veste di showrunner, in seguito alla quale, scaduto il contratto con la HBO, è rimasto solo in veste di produttore esecutivo, lasciando il timone allo sceneggiatore Brian Buckner.
Partita “col botto”, come si suol dire, rappresentando all’epoca una vera novità capace di andare contro corrente nel panorama laccato dei drama vampirici audiovisivi di matrice letteraria, che avevano come portabandiera prodotti di destinazione young adult come “Twilight” e “The Vampire Diaries”, “True Blood” ha mostrato nel susseguirsi delle stagioni qualche momento di stanca. Il connubio imprescindibile che ne ha consacrato il successo, ovvero sesso e sangue, è sempre stato ben presente, unendosi spesso a un gusto per il grottesco molto marcato, ma il panorama televisivo, nel frattempo, si è riempito di prodotti che fanno delle due “S” il loro vessillo. Tra “Spartacus”, “Il trono di spade”, “Banshee” e molti altri, il confine è stato spesso superato e “True Blood” è finito per confondersi tra la massa, tenendo come tratto distintivo il fatto che parlasse di vampiri e altre creature soprannaturali.
Tra alti e bassi, si distingue però questa quinta stagione che, rappresentando probabilmente un sentito saluto di Ball alla serie, è riuscita a dare il meglio di se, affrontando con un piglio satirico decisamente riuscito il connubio tra politica e religione. I tanti paradossi della fede e del potere sono qui trattati in maniera divertitamente dissacrante e fa la sua comparsa l’Autorità, questo concilio vampirico di cui si è sempre parlato ma che non si è mai visto. Fortemente contrapposta alla setta dei Sanguinisti, l’Autorità custodisce il sangue della dea Lilith, essere primordiale da cui ha avuto origine la razza dei vampiri, antecedente a quella umana e creata a immagine e somiglianza di Dio. L’Autorità, che è presieduta da un gruppo di “anziani”, capitanati da Roman e dalla sensuale figura biblica Salomé Agrippa (che è interpretata da Valentina Cervi, sulla quale farete tanti pensieri sconci, è assicurato!), ha catturato gli “eretici” Eric e Bill, che, per discolparsi, dovranno rimettersi a caccia del folle vampiro Russell Edgington, che è stato liberato dalla prigionia dove era stato rinchiuso alla fine della terza stagione.
Ma in “True Blood 5” succede di tutto: Tara diventa vampira grazie all’intervento di Pam, che le ha così salvato la vita, ma comincia a mietere vittime a più non posso; il licantropo Alcide deve vedersela con i due brutali lupi mannari assassini J.D. e Martha; l’ex reverendo Steve Newlin è ora un vampiro (omosessuale) e dichiara il suo amore per Jason Stackhouse, che nel frattempo cerca l’assassino dei suoi genitori; Sookie prende coscienza della sua natura fatata… che di certo non è neanche paragonabile a quella descritta nelle fiabe.
Insomma, c’è di tutto e di più in questa movimentata quinta stagione, piena di colpi di scena e aperta a un finale che porta a presupposti interessanti da sviluppare.

Augurandoci che un giorno la Warner Bros. editerà l’intera serie di “True Blood” anche in Blu-ray (come la Universal sta facendo ora con “Breaking Bad”, dopo che è giunto a conclusione), arriva anche la quinta stagione solo in DVD.
Come spesso accade con i prodotti di questa prestigiosa etichetta, si tratta di un prodotto impeccabile sotto quasi tutti i punti di vista, con l’unico neo dell’assenza dei sottotitoli per i commenti audio, cruccio di molte edizioni home video Warner che non riesce a trovare una via d’uscita. Per il resto, abbiamo un video limpidissimo in full frame che ha un ottimo bilanciamento dei colori (questo non è scontato per un prodotto televisivo!) e un potente audio in Dolby Digital 5.1 anche nella traccia in italiano.
Tra gli extra c’è il già citato commento audio del cast e dello stesso Ball, riscontrabile su 5 episodi del cofanetto, e soprattutto un corposo approfondimento su ogni episodio, con curiosità e commenti pronunciati dagli stessi autori della serie.

TRUE BLOOD la quinta stagione completa
Formato: DVD
Dischi: 5
Label: Warner Bros.
Video: 16:9 FF
Audio: Dolby Digital 5.1: Italiano, Inglese
Sottotitoli: Italiano per non udenti, Inglese per non udenti
Extra: Approfondimento sugli Episodi: Scopri le storie che si celano dietro ogni episodio nelle interviste agli autori della serie. Commenti Audio: 5 Commenti del cast e del team di True Blood, tra cui quello di Alan Ball, Anna Paquin, Stephen Moyer, Denis O’Hare, Carrie Preston e molti altri.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 17/06/2014 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags true blood, quinta stagione, alan ball, dvd, home video, warner bros, sookie stackhouse, anna paquin, valentina cervi, recensione