NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

Regali da uno sconosciuto: intervista esclusiva al produttore Jason Blum

the gift Da domani arriva nei cinema italiani “Regali da uno sconosciuto – The Gift”, il thriller psicologico che segna l’esordio alla regia di un lungometraggio Joel Edgerton, attore australiano che abbiamo avuto modo di vedere in blockbuster come “Exodus” di Ridley Scott e “Black Mass” di Scott Cooper.

Il film è distribuito in Italia da Koch Media, che ci ha concesso in esclusiva una video-intervista, sottotitolata in italiano, a Jason Blum, produttore del film con la sua BlumHouse e nome ben noto allo spettatore del cinema horror, in quanto uomo dietro grandi successi recenti come “Sinister”, “Insidious” e “La notte del giudizio”.

Simon (Jason Bateman) e Robyn (Rebecca Hall) sono una giovane coppia di sposi la cui vita procede tranquillamente fino a quando un incontro casuale con un conoscente di Simon getta la loro vita in una spirale di esperienze sconvolgenti. All’inizio Simon non riconosce Gordo (Joel Edgerton) ma, dopo una serie di incontri indesiderati e regali misteriosi dai significati inquietanti, un orribile segreto riemerge dal passato dopo oltre vent’anni. Quando scopre l’inquietante verità su ciò che è accaduto tra Simon e Gordo, Robyn comincia a porsi delle domande: quanto conosciamo realmente le persone più vicine a noi e ci si può davvero lasciare il passato alle spalle?

La storia ha per protagonista una coppia sposata”, sottolinea il produttore Jason Blum, “e tutto sembra andare per il meglio fino a quando il personaggio di Joel Edgerton, “Gordo”, irrompe nella loro vita. Si scopre che molti anni prima Gordo e il personaggio di Jason Bateman, Simon, sono stati compagni di scuola. Gordo si mostra all’apparenza amichevole, anche se il suo comportamento è un po’ strano… e man mano che la storia si sviluppa, si scopre che niente di ciò che si pensa all’inizio corrisponde alla verità”.

Per definire il tono e l’atmosfera più appropriati per il film, ossia familiari ma con un sottofondo di minaccia, trovare l’ambientazione perfetta per l’abitazione di Simon e Robyn è stato un elemento di cruciale importanza. “Essere a casa da solo di notte e sentire rumori strani mi terrorizza”, confessa Jason Blum, “la casa è il luogo in cui ci sente più sicuri, per questo quando si è minacciati in questo ambiente si
ha davvero paura
”.

Per maggiori approfondimenti vi rimando al sito ufficiale www.regalidaunosconosciuto.it e alla pagina facebook del film.

A voi la video intervista esclusiva al produttore Jason Blum.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 02/03/2016 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags regali da uno sconosciuto, the gift, jason blum, blumhouse, intervista a jason blum, koch media