NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Waxwork": un museo delle cere nuovo di zecca?

Sembra che un’altra gloria della cinematografia horrorifica anni ’80 sarà presto sottoposta a lifting. Stavolta è balzato all’attenzione il titolo di “Waxwork”, un simpaticissimo b-movie diretto da Anthony Hickox e datato 1988.

E’ lo stesso regista a rivelare che il suo film è pronto per essere riproposto in una nuova versione, l’unica cosa che fino ad ora ha impedito la realizzazione è una mancanza di accordo produttivo tra coloro che detengono i diritti di sfruttamento del titolo. Hickox è però sicuro che presto si troverà un accordo e “Waxwork” avrà nuova vita. Il regista inglese ha un solo desiderio riguardo il futuro di questo film: essere coinvolto anche se solo per una sua apparizione in un cammeo!

Nel film originale si narravano le vicende di un gruppo di ragazzi che rimangano intrappolati in un museo delle cere e scoprono che il contatto con ciascuna statua può trasportarli in un’altra dimensione in cui il personaggio riprodotto nella statua è vivo e pericoloso. Così il film è costruito da diversi episodi che vedono protagonisti vampiri, licantropi, mummie e perfino il marchese De Sade.
“Waxwork” ebbe anche un sequel nel 1992, sempre diretto da Hickox, intitolato in Italia “Scomparsi nel tempo”.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 13/06/2008 -
Contatto: roberto.giacomelli@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags waxwork, hickox, remake, mummia, vampiro