NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

Italian Masters of Horror

Dopo il buon successo della serie americana "Masters of Horror", a cui hanno collaborato nomi illustri dell'horror internazionale e che si sta ormai avviando alla seconda serie di film, sta per partire anche in territorio nazionale un'iniziativa simile con l'ovvio nome "Italian Masters of Horror". Questo progetto nasce da un'iniziativa di Stefano Della Casa, presidente della Film Commission della regione Piemonte, e del produttore Luciano Martino ( fratello del regista Sergio Martino e proprietario della Dania Film ), nonchè dell'amministratore delegato dell' Istituto Luce, Luciano Sovena; con l'obiettivo di rilanciare anche nel nostro Paese il cinema di genere.
I registi coinvolti sono tre nomi noti del panorama horror anni '70 e '80, più un giovane da lanciare nel mondo del cinema: Lamberto Bava, Umberto Lenzi, Sergio Martino e il quasi esordiente Nicola Rondolino. I quattro film avranno un budget di 500 mila euro ciascuno e verranno distribuiti con molta probabilità anche al cinema.
Il primo film ad essere girato è "Murder House" per la regia di Lamberto Bava, un horror in puro stile anni '80 in cui vedremo in azione un misterioso assassino che si sbizarrisce all'interno della villa torinese di un musicista. Bava ci assicura che il suo film sarà molto violento e che il suo obiettivo è di replicare l'orrore e la claustrofobia già presenti nel suo "Demoni".
Seguirà l'opera di Lenzi, "Horror Baby", che concentra l'azione su una giovane paraplegica che dalla finestra della sua camera passa il tempo ad osservare un trentenne che abita nella palazzina di fronte, finchè un terribile evento la farà sprofondare in un vortice di terrore. A sentire Lenzi, si tratterà più di un thriller che un horror, ma sarà ricco di scene brutali e violente.
Il film di Martino invece ruota attorno ad un'eredità che porterà la giovane protagonista a scoprire misteriose pratiche religiose della sua famiglia che hanno a che fare addirittura con divinità egizie. Titolo annunciato: "Gli angoli della notte".
L’ultimo film vedrà dietro la macchina da presa Nicola Rondolino, giovane autore di “Tre punto sei”, che sarà alle prese con “Fratellanza”, storia di tre bambini rumeni, maltrattati e malmenati fino alla morte, che tornano come fantasmi vendicativi.
Ci auguriamo che questi film, che saranno distribuiti tutti nell’arco del 2007, indipendentemente dalla riuscita qualitativa, abbiano un buon successo, così da rilanciare realmente il cinema di genere nel nostro Paese, ormai da troppo tempo affogato nel mare delle blande commediole natalizie e discutibili operine da “festival”. E ci auguriamo anche che i distributori nostrani, in occasione di questa iniziativa, si apprestino a far conoscere al pubblico italiano anche gli originali “Masters of Horror” d’oltreoceano.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 02/08/2006 -
Contatto:

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags