NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Silent Night, Deadly Night": il ritono di Babbo Natale killer

I remake non finiscono mai! Sarebbe proprio il caso di dirlo ormai, vista l’enorme mole di rifacimenti di vecchi classici che in questi ultimi anni sta invadendo le sale di mezzo mondo. Spesso però ad essere rifatti sono anche dei piccoli titoli che si sono aggiudicati la nomea di “cult” tra gli appassionati in horror, ma che magari sono completamente sconosciuti alle grandi platee. E’ il caso di “Silent Night, Deadly Night” film diretto da Charles E. Sellier Jr. nel 1984 e che vanta ben quattro sequels! Insomma, il Natale è appena passato e si parla già di un remake a questo film ad opera della casa di produzione Screen Gems; per la stesura dello script è già stato contattato Joe Harris, che ha già partecipato alla sceneggiatura di “Al calare delle tenebre”, il quale ha dichiarato che questa volta non c’è l’intenzione di rifare il film tale e quale all’originale, ma di prendere in considerazione solamente l’idea di base per dar vita ad un film tutto nuovo. Harris, inoltre, annuncia che obiettivo primario di questo remake sarà di riuscire a spaventare e disturbare lo spettatore, e per far ciò si cercherà di seguire lo stile di pellicole come “Saw” e “The descent”; anche la stessa Screen Gems annuncia che intenzione è di dar vita ad una pellicola seriamente terrificante e non al classico slasher.
Per chi non lo ricordasse, “Silent Night, Deadly Night” raccontava la storia di un ragazzo profondamente disturbato per aver assistito da piccolo all’uccisione dei propri genitori ad opera di un assassino vestito da Babbo Natale; una volta cresciuto, questo ragazzo, a causa del riaffiorare del trauma, indosserà i panni da Babbo Natale e se ne andrà in giro per la città a far fuori chiunque gli capiti a tiro proprio nella notte a cavallo tra il 24 e il 25 Dicembre. Il film del 1984 non era particolarmente memorabile, sia per l’idea generale che per la messa in scena, quindi un miglioramento del prodotto, dato da una maggiore cura e da un budget più ricco, ci potrebbe anche stare bene. Naturalmente, per poter parlare con certezza di questo prodotto bisognerà ancora aspettare molto tempo, ma se continuerete a seguirci, sarete costantemente aggiornati su qualunque nuova informazione a riguardo.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 06/01/2007 -
Contatto: roberto.giacomelli@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags