NEWS

H.M.D.B. |

DVD |

RUBRICHE |

SHOP |

FORUM |

VIDEOS |

"Halloween - Dietro la maschera di Micheal Myers". Recensione.

Halloween. Dietro la maschera di Michael MyersDi opere letterarie come “Halloween – Dietro la maschera di Michael Myers” se ne sente il bisogno. Analizzare una saga fondamentale della cinematografia horror in ogni sua minima componente, film dopo film, è un’impresa che si presta bene ad essere impressa su carta, anche nell’epoca del web 2.0, quando ormai l’informazione è a portata di click sempre e ovunque. Già perché l’appassionato non potrà mai sostituire con un pugno di bytes un’opera cartacea, soprattutto se si tratta di un prezioso saggio che sviscera il fenomeno cinematografico di Micheal Myers e lo scompone in una serie di interessanti riflessioni sui significati di una saga di culto.

Premessa doverosa per la difesa di un genere, il saggio letterario sul cinema, che in questi ultimi anni sembra un po’ in affanno, sicuramente riguardo il numero di pubblicazioni, spesso riguardo la qualità. L’opera di Massimo Causo e Davide Di Giorgio, critici cinematografici formati nel contesto del portale di cinema Sentieri Selvaggi, di qualità invece ne ha molte, a cominciare dalla completezza dell’informazione e dall’intelligenza dell’analisi.

La saga di “Halloween” è analizzata nella sua interezza partendo da un discorso generale che inserisce questo fenomeno cinematografico in un contesto temporale e produttivo a cavallo di tre decenni per passare poi ad un’analisi mirata film per film. L’immagine dell’Uomo nero cinematografico è decostruita nel suo mutamento da misteriosa e metafisica “Ombra della strega” carpenteriana fino alla sua concretizzazione nella rielaborazione eseguita da Rob Zombie negli ultimi film.
Il saggio di Causo e Di Giorgio non vuole fornire giustamente una visione critica della saga bensì estrapolare dall’immagine di Michael Myers una visione sociologica del personaggio e del mondo in cui è immerso. Non dunque una guida alla visione, bensì un approfondimento sui temi che caratterizzano la saga iniziata da John Carpenter nel 1978.

Naturalmente non mancano informazioni più puramente quantitative, stanziate in coda al volume con un’interessante serie di schemi genealogici che mettono ordine nei tre archi narrativi che si formano nella saga, le tre continuity rappresentate dai film con Jamie Lee Curtis, da quelli senza l’attrice e dai due film di Zombie. Seguono classifiche di incassi, interpreti che hanno dato “volto” a Michael Myers e un’utile sezione di schede tecniche di ogni film ricche di informazioni e curiosità su tutti i film della saga.

“Halloween – Dietro la maschera di Michael Myers” è dunque un prezioso volumetto (149 pagine) edito da Le Mani che sicuramente farà felici tutti i fan di uno dei boogeymen più famosi del cinema, un indispensabile saggio che non può mancare nella libreria di ogni appassionato di cinema horror.

Autore: Roberto Giacomelli - Data: 05/11/2010 -
Contatto: redazione@horrormovie.it

Registrati al forum e commenta la news

NEWSLETTER 
Inserisci la tua e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti!

 

Nome

E-mail


Iscriviti
Cancellati

Tags Halloween, Michael Myers, Le Mani, Saggio, Massimo Causo, Davide Di Giorgio